Frase sui migranti: minacce di morte all’avvocatessa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Non solo il linciaggio mediatico ora anche minacce di morte per l’avvocato Carmen Di Genio balzata agli onori della cronaca per aver pronunciato, nel corso di un convegno pubblico una frase «ampiamente travisata, decontestualizzata e poco compresa» su un tema delicato quale quello degli immigrati.

A darne notizia il quotidiano Il Mattino che ha intervistato la Di Genio che ha rotto il silenzio dopo una serie di attacchi e volgarità in seguito alla sua affermazione su un tema che proprio la stessa avvocatessa definisce «tabù». La Di Genio ha subito offese e minacce e nella valanga diffamatoria a mezzo web sarebbe stata coinvolta anche la figlia 16enne della donna

«Non possiamo pretendere che un africano sappia che in Italia, su una spiaggia, non si può violentare una persona». Questa la frase incriminata.  La Di Genio a Il Mattino ha spiegato che durante il suo intervento  ha inteso affrontare, tra gli altri, un tema delicato quale la necessità del rispetto delle nostre regole e di una formazione civile e culturale – di tipo occidentale – da parte degli immigrati che stanno giungendo numerosi sul nostro territorio.

Mi riferisco, in particolare, ai giovani e ai minori provenienti da paesi in cui la donna non è considerata con rispetto e in cui gli stupri e le violenze sessuali sono frequenti e spesso impuniti.

Il capo branco degli stupri avvenuti “sulla spiaggia” di Rimini, proveniente dal Congo, definito dall’Onu la capitale mondiale degli stupri, ha agito infatti con gli altri minori, con “modalità esecutive” tipiche di quello che in Africa è noto come “gang rape”, selvaggio e crudele stupro di gruppo, lì molto diffuso, quasi una consuetudine, e ampiamente impunito.

È quindi dovere del Paese che accoglie, approntare un valido strumentario di prevenzione idoneo ad evitare il ripetersi del terribile e recente episodio di violenza».

Fonte Il Mattino.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. FORMESANO,MA DI COSA PARLI?? SEI ALLO STESSO LIVELLO DEMENZIALE DI QUESTA SIGNORA,COME TUTTI I BUONISTI/SENZA LOGICA,CON LA VS.PRESUNTA SUPERIORITÀ INTELLETTUALE.GUARDATE SE VE NE RENDETE CONTO DOVE AVETE TRASCINATO QUESTO PAESE!!

  2. Il miglior strumento di prevenzione e riportarli volenti o nolenti in africa fra le scimmie ed i facoceri con cui potranno allegramente accoppiarsi.

    E’ una questione di civiltà ovviamente, e ricordate, ce lo chiede l’europa.

  3. Ma quali minacce..ma smettetela!
    Quando si accorgono di aver detto una cavolata la buttano dul pietismo!
    Piuttosto la signora in questione impari a dar peso alle parole che proferisce,che possono essere molto pericolose!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.