Sicurezza, il Questore a Il Mattino: «Non c’è alcun allarme. Rinforzi per le Luci»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Nessun allarme sicurezza nel capoluogo. A dirlo in una lunga intervista al quotidiano Il Mattino il questore di Salerno Pasquale Errico alla luce degli ultimi episodi accaduti sul Lungomare di Salerno.

«I cittadini possono dormire sonni tranquilli. Quanto sta accadendo in queste ore sono soltanto episodi che non minacciano la loro sicurezza. La costantee continua presenza di forze dell’ordine sul lungomare funge da deterrente per gli illeciti che vengono commessi.

C’è una frangia di stranieri, come i gambiani, che spacciano droga in quella zona ma il fenomeno è da noi costantemente monitorato e gli arresti che eseguiamo ne sono la prova».

Poi sull’imminente inizio di Luci d’Artista aggiunge: «Sarò io a chiederedi qui a qualche giorno al Ministero forze aggiuntive per programmare i servizi in vistadi Luci d’artista. La città non sarà militarizzata ma continuerà ad essere controllata senza trascurare alcuna zona»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Vabbè se lo ha detto il questore sono più tranquillo,ma mi faccia il piacere.Bisogna reprimere,non arrivare quando è successo un fatto grave.Perchè non si fà un giro per il centro dopo le 22,da solo e disarmato,poi mi dice se si può sentire tranquillo un normale cittadino.Se questi personaggi che ospitiamo hanno mandato all’ospedale vigili e poliziotti,figuriamoci se prendono di mira un normale cittadino.

  2. AZZ….Nessun pericolo !!
    Addirittura “possiamo dormire sonni tranquilli….” ma, se ci entrano nelle case in pieno giorno, truffano gli anziani continuamente, parcheggiatori abusivi che se ne fottono della polizia e del daspo, mendicanti che quotidianamente scendono dai paesi vesuviani e stazionano innanzi ai tabacchi o ai supermercati e il signor Questore ci rassicura dicendoci che “…quanto sta accadendo in queste ore sono soltanto episodi che non minacciano la loro sicurezza…” , io ho i miei dubbi.
    Eppure il Questore è un napoletano e quindi un profondo conoscitore dei problemi che attanagliano la regione campania certo, da un corregionale ci saremmo aspettati azioni più incisive atte a debellare quanto sta accadendo a Salerno e certamente la situazione peggiorerà nelle prossime settimane con l’avvento delle Luci d’Artista. Speriamo bene.

  3. Lo Stato è come la 500 lenta e farraginosa mentre la delinquenza viaggia in Ferrari. Sono anni ormai che il lungomare di Salerno è stabilmente occupato da varie aree di abusivismo commerciale e già questo fenomeno è abbastanza grave perchè oltre all’evasione fiscale costituisce concorrenza sleale verso i commercianti onesti e ora addirittura abbiamo lo spaccio di droga a cielo aperto……che cosa si aspetta a presidiare stabilmente con varie pattuglie di forze dell’ordine(P.S., Carabinieri, G.d.F.), in ogni momento della giornata?E’ chiedere troppo? Quando si deciderà d’intervenire non sarà mai troppo tardi……..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.