I fatti del giorno: giovedì 28 settembre 2017

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
ACCORDI ITALIA-FRANCIA, PACE FATTA. ‘ORA NUOVA UE’
GENTILONI: ‘SOLUZIONE OTTIMA’, SI VA AVANTI ANCHE SU TAV

Accordo sui cantieri, impegno per la cooperazione nel militare
navale e anche per il completamento della tav: il vertice
italo-francese tra Emanuel Macron e Paolo Gentiloni registra un
pieno successo e reciproca soddisfazione. Basi per portare
avanti quella ‘ricostruzione europea’ auspicata dal presidente
francese e condivisa anche da Angela Merkel, “un’ambizione –
afferma il premier italiano – che tra 3-4 anni” rischia di
essere inutile. Tra le intese, anche una road map su Libia e
migranti, e altre iniziative su cultura e ambiente.
—.

A FINCANTIERI IL CONTROLLO STX, VERSO COLOSSO DA 10 MLD
ALSTOM SPOSA SIEMENS. ‘VIVENDI-TIM AZIENDE PRIVATE’.

Fincantieri avrà il 50% del capitale di Stx France, più un 1%
dato in prestito per 12 anni dai francesi che consentirà alla
società triestina la gestione industriale degli storici cantieri
francesi sull’Atlantico. Obiettivo, creare un colosso da 10
miliardi. Un altro gigante europeo nasce grazie all’intesa tra
la francese Alstom, che gestisce i treni tgv, e la tedesca
Siemens. Resta fuori il caso Vivendi-Tim. ‘Sono aziende
private’, sottolinea Macron. ‘Chiediamo solo il rispetto delle
leggi’, aggiunge Gentiloni. Oggi a Palazzo Chigi si riunisce il
Comitato di coordinamento per valutare se ciò sia avvenuto.
—.

IUS SOLI: BOSCHI, NON CI SONO I NUMERI, COMPLICATO TROVARLI
ALTA TENSIONE TRA DEM E SI. CODICE ANTIMAFIA E’ LEGGE

“E’ complicato trovare i numeri in Parlamento” ma “se alle
prossime elezioni il Pd avrà una maggioranza numericamente più
importante, lo ius soli sarà in cima al nostro programma”. Le
affermazioni di Maria Elena Boschi, ieri sera alla Festa
dell’Unità chiudono una giornata di alta tensione in Senato tra
Dem e Sinistra italiana. La Camera approva definitivamente il
codice antimafia. Ratificata la nomina di Pier Ferdinando Casini
a capo della Commissione bicamerale d’inchiesta sul settore
bancario. Grillo: ‘una scelta che è un atto di guerra’.
—.

FISCO: UE, ITALIA PRIMA IN EUROPA PER EVASIONE IVA
NEL 2015 IN FUMO 35 MLD MA GAP MIGLIORA. PERSI 152 MLD NEI 28

L’Italia è il Paese europeo con l’evasione dell’Iva più elevata.
Secondo l’ultimo rapporto della Commissione Ue, il gap tra il
gettito Iva prevedibile e quello realmente incassato è stato di
35 miliardi di euro nel 2015, il più alto di tutta la Ue in
valore assoluto. E l’Europa, in totale, nel 2015 ha perso 152
miliardi di euro in Iva non incassata. Per l’Italia la
situazione è comunque migliorata: nel 2014 il gap era di 38
miliardi e nel 2011 quasi 41 miliardi.
—.

TRUMP RILANCIA SULLE TASSE DOPO SCONFITTA OBAMACARE
NUOVE RIVELAZIONI SU RUSSIAGATE, SOCIAL CONVOCATI IN SENATO

Dopo la sconfitta sulla riforma dell’Obamacare, il presidente
degli Stati Uniti Donald Trump punta tutto su una riforma
fiscale che – ha detto ieri a Indianapolis – prevede “tagli
delle tasse per la classe media, un codice più semplice e più
giusto” e che riporterà posti di lavoro e benessere dall’estero.
Intanto emergono nuove rivelazioni sul Russiagate che chiamano
in causa anche i principali social, convocati dalla commissione
Intelligence del Senato per un’ udienza pubblica il prossimo
primo novembre.
—.

CATALOGNA ALLO SCONTRO FINALE, MADRID INVIA MIGLIAIA AGENTI
PUIDGEMONT ACCUSA EUROPA, ‘FA ORECCHIE DA MERCANTE’

Il ministro dell’Interno catalano Joaquim Forn ha accusato il
governo spagnolo di cercare di provocare disordini in Catalogna
domenica prossima durante il referendum per l’indipendenza, per
giustificare l’invio di migliaia di rinforzi di polizia. La
Borsa di Madrid sembra scommettere su una ricomposizione e la
Conferenza episcopale lancia un appello al dialogo. Il leader
catalano Carles Puigdemont accusa l’ Europa di fare ‘orecchie da
mercante’. Il pugno duro di Madrid – assicura – alimenterà
l’affluenza al voto.
—.

LA JUVE FATICA MA SI IMPONE NEL FINALE, 2-0 SULL’OLYMPIACOS
QARABAG-ROMA 1-2, GIALLOROSSI TORNANO A VINCERE

In casa con i greci la Juve fa fatica e rischia, poi al 61′
entra dalla panchina Higuain e dopo 8 minuti la sblocca. Ancora
lui all’inizio dell’azione del 2-0 firmato da Mandzukic. La Roma
torna a vincere in trasferta in Champions dopo sette anni. Prima
Manolas poi Dzeko nei primi quindici minuti. Nel secondo tempo
Roma paurosa e distratta e Qarabag accorcia, finisce 2-1.
Nell’altra gara del girone, a Lisbona, il Barcellona s’impone
1-0 sullo Sporting e guida la classifica a punteggio pieno.
Stasera tre italiane in Europa League: a Roma Lazio-Zulte, in
Francia Lione-Atalanta e al Meaza, alle 21, Milan-Rijeka. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.