Bolzano al top per qualità vita, Salerno prima in Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
E’ Bolzano la provincia italiana dove si vive meglio, seguita a ruota da Trento. Vita dura, invece, dalla parte opposta dello Stivale: è Trapani il fanalino di coda. La classifica di ItaliaOggi per qualità della vita dà anche in forte risalita Roma, che fa un balzo di 21 posti, passando dall’88/o gradino del 2016 al 67/o di quest’anno. In questa graduatoria Salerno risulta la prima città in Campania per qualità della Vita davanti a Benevento, Avellino, Caserta e Napoli. Il capoluogo di Regione resta al terz’ultimo posto confermando il dato negativo del 2016

L’indagine – che verrà pubblicata integralmente sul quotidiano domani in edicola – è stata curata dal Dipartimento di statistiche economiche dell’Università La Sapienza di Roma, con il supporto di Cattolica Assicurazioni.

Per far emergere la qualità della vita nove sono stati gli indicatori presi in considerazione: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero, tenore di vita.

E’ il Nordest a monopolizzare le prime posizioni: dopo Bolzano e Trento ci sono infatti Belluno e Vicenza; Treviso è sesta, Pordenone nona e Udine decima. Mentre Potenza (44/a) è la prima provincia del Sud. Milano è stabile al 57o posto.

Tra le città metropolitane Firenze svetta al 37/o posto, con una risalita di 11 gradini rispetto alla precedente rilevazione. Bologna è 43/a (+4), Torino 77/a (-7), Palermo 106/a (-2). Calabria e Sicilia sono entrambe connotate totalmente da una qualità della vita insoddisfacente. Mentre è accettabile – unica regione del Sud – in Basilicata, dove anche l’altra provincia, Matera, si colloca a metà classifica (51/a).

Quadro contrastante, invece, per la Sardegna, dove ad una qualità della vita insoddisfacente per Cagliari, Medio Campidano e Carbonia-Iglesias, fa da contraltare una qualità accettabile a Ogliastra, Nuoro e Olbia-Tempio.

Circa il 58% della popolazione italiana (contro il 53,3% dello scorso anno), pari a 35 milioni 161 mila residenti (erano 32 milioni 732 mila nel 2016), vive in province caratterizzate da una qualità della vita scarsa o insufficiente. Peggiora in particolare il Nordovest, che ha 8 province dove non si vive bene, risultato probabilmente dei processi di deindustrializzazione e ristrutturazione produttiva che hanno coinvolto il territorio negli ultimi anni.

La classifica segnala in generale province ‘minori’ contraddistinte da un notevole dinamismo e da condizioni economiche favorevoli contrapposte a contesti metropolitani sempre più statici e non più in grado di garantire condizioni di vita accettabili ai loro residenti.

Quanto al netto miglioramento registrato a Roma, ItaliaOggi invita alla cautela, parlando di “risultato contingente, fortemente condizionato dagli stretti legami con la congiuntura internazionale, per cui è rischioso dedurne uno stabile miglioramento della qualità della vita per i residenti della Capitale”.

Salerno è 73esima in questa classifica lo scorso anno era al 79esimo posto. Salerno è la prima provincia Campana per qualità della vità. Precede Benevento 75esimo posto (72esima nel 2016), Avellino 82esima (era al 92esimo posto nel 2016), Caserta 95esima (era 91esima lo scorso anno), Napoli terz’ultimo posto 108esima (lo scorso anno occupava la stessa posizione)

Male Salerno nella speciale classifica di Affari e Lavoro. Recupera tre punti rispetto allo scorso anno ma resta in coda conil 92esimo posto

Tra i primi trenta nella classifica sull’Ambiente. Salerno è al 26esimo posto

Nella classifica finale sulla Criminalità è al 70esimo posto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Tra discariche rifiuti seppelliti e fonderia Pisano i nostri politici stanno decisamente contribuendo allo schifo che ci corconda. Grazie Governatore

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.