Ricorso al Tar per l’ospedale di Roccadaspide: i chiarimenti del Sindaco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Sono state diffuse nei giorni scorsi su alcuni social network una serie di false informazioni circa l’esito del ricorso al Tar Campania proposto dal Comune di Roccadaspide avverso il decreto commissariale n. 33/16, secondo le quali il relativo giudizio sarebbe “estinto per cessata materia del contendere”.

La notizia risulta falsa e tendenziosa, dal momento che il giudizio è tuttora pendente. All’udienza ultima del 20 dicembre scorso, tenutasi appunto dinanzi al Tar Campania, su richiesta congiunta di tutte le parti costituite è stato richiesto al Presidente del collegio di rinviare la trattazione del ricorso proposto dal Comune di Roccadaspide in attesa della pubblicazione del nuovo piano ospedaliero da parte dell’attuale commissario straordinario alla sanità campana e presidente della giunta regionale, On.le Vincenzo De Luca, che rimodula e modifica complessivamente la iniziale classificazione e organizzazione prevista dall’ex commissario straordinario Joseph Polimeni con il decreto impugnato, e che potrebbe, chiaramente, portare a non aver più esigenza di insistere con il ricorso per carenza di interesse.

La richiesta di rinvio della trattazione fatta il 20 dicembre scorso segue una serie di altre richieste di rinvio già precedentemente intervenute nel corso di questo anno, sempre per ragioni legate ad esigenze di carattere sostanziale, costituite dalla sopravvenienza di vari atti aziendali di volta in volta impugnati con motivi aggiunti, ed è intervenuta sempre con le stesse modalità.

La dicitura “cancellazione dal ruolo” è un istituto tecnico previsto dal codice del processo amministrativo, ed è quello che è già successo per le altre richieste di rinvio in precedenza avanzate.

La cancellazione della causa dal ruolo sta a significare semplicemente che è cancellata l’udienza di discussione, che viene disposta appunto tutte le volte che non si è in grado di definire quanto tempo sarà necessario per lo svolgimento delle attività e può essere disposta per esigenze amministrative, quali possono essere – come nel caso di specie –  proprio la possibilità di una definizione stragiudiziale della vertenza, ovvero per esigenze di carattere processuale.

Ciò non significa che il giudizio sia estinto, come qualcuno ha sostenuto, ma semplicemente che il ricorso è pendente e può essere sempre trattato entro il termine di sei mesi. È necessario perché ciò accada che si proponga una nuova domanda di fissazione d’udienza, dove il ricorso potrà essere appunto regolarmente trattato e discusso.

“Si tratta – dichiara il Sindaco di Roccadaspide Gabriele Iuliano – dell’ennesimo atto di sciacallaggio in cui uno sparuto numero di pseudo attivisti si sta esercitando ormai da oltre un anno e mezzo, con la diffusione di notizie false e menzognere, che hanno avuto come unico effetto quello di rendere estremamente complicata la delicata battaglia per la difesa del nostro nosocomio. Fortunatamente, nonostante questa azione di forte contrasto e di contrapposizione che alcuni personaggetti locali in totale malafade hanno messo in campo in questo anno e mezzo, grazie allo straordinario lavoro svolto con grande responsabilità, serietà e spiccato senso istituzionale da parte dei sindaci, del Direttore generale dell’Asl di Salerno, della struttura commissariale e, soprattutto, del Presidente della Giunta regionale, On.le Vincenzo De Luca, l’ospedale di Roccadaspide è stato salvato, e a giorni sarà pubblicato sul Burc Campania il nuovo decreto commissariale di riorganizzazione della rete ospedaliera, che prevede per l’ospedale di Roccadaspide la collocazione nella rete dell’emergenza con pronto soccorso e una riorganizzazione dei servizi e delle attività sanitarie adeguata e funzionale, in grado di garantire a tutto il territorio di riferimento una risposta sanitaria efficiente ed ottimale”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.