Volley A2 femminile: la P2P si arrende al tie break contro il Club Italia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un girone dopo, gara in fotocopia: come accadde a Milano, nella prima trasferta di serie A2, la P2P vince il primo set, subisce la rimonta del Club Italia, porta le “predestinate del volley” al tie break ma cede in volata. Al Palasemprefarmacia.it finisce 2-3: Strobbe e compagne conquistano un punticino però masticano amaro. Parla per tutte il vice capitano Serena Moneta: “Ci fa rabbia essere arrivate ad una manciata di punti dal traguardo senza averlo raggiunto o almeno solo in parte. La nostra tattica e la nostra strategia partono dalla battuta: con un servizio incisivo, nel primo set, avevamo tenuto il Club Italia a debita distanza aggiudicandoci il parziale con un punteggio largo.

Poi inconsapevolmente abbiamo cominciato a mollare qualcosa e noi siamo una squadra che non può permetterselo. Nel quinto set, in vantaggio per 10-7, è accaduto qualcosa di inspiegabile per il volley: prima un mio scivolone in campo, poi il dettaglio che è venuto meno nel momento topico. Muoviamo la classifica e ci prepariamo ad un doppio turno in trasferta assai impegnativo ma noi saremo quelle dell’andata: tenaci, compatte, siamo pronte a dare battaglia”.

LA CRONACA – E’ una P2P grintosa e arrabbiata: va di fast con Strobbe; ruggisce due volte a muro con Prestanti e si affida ad Avenia per mandare a segno, a turno, Mendaro, Kijakova e Moneta. C’è qualche sbavatura in battuta – tre out – compensata, però, con tre errori punto di Milano in attacco e da un ace di Mendaro. Così a metà set il punteggio provvisorio è di 12-7 per Baronissi.

Che poi allunga sul +7 e costringe coach Bellano, tecnico del Club Italia, a spendere il suo secondo time out (14-7). Dopo il tentativo di rimonta delle giovani e talentuose avversarie, la P2P GIVOVA passa di forza con Prestanti in primo tempo e di giustezza da posto 4 con Moneta. Pietrini spreca in battuta e Mendaro, invece, ne mette a terra tre di fila. Poi chiude in pallonetto con il suo settimo punto personale: 25-15.

Sontuosa la fast di Lubian per il 4-7 del Club Italia nel secondo set. La P2P GIVOVA si avvicina ma va a vuoto il primo assalto di Strobbe in fast (6-8). Time out di Baronissi dopo l’ace di Omoruyi (8-11). Sul 18-21, la P2P prova la sterzata con Moneta dopo un lungo periodo di marca ospite: tanto Club Italia, sospinto soprattutto dai colpi di Nwakalor. L’ultimo tentativo di restare nel set è di Mendaro Leyva ma l’attacco della cubana di Baronissi si spegne ben oltre l’incrocio delle righe: 20-25.

L’equilibrio nel terzo parziale regna sovrano fino al 6 pari. Poi lo spezza Baronissi con Kijakova. Moneta mette già il pallone del 10-8, Mendaro in pipe il punto dell’11-9 e Kijakova il lungolinea del 14-12. Aggrappata alle sue giocatrici d’attacco, la P2P GIVOVA costringe il Club Italia al time out. L’azione da manuale è quella che stampa il muro del 16-13. Lo confezionano in tre: Kijakova, Prestanti e Mendaro.

Le rivali di Baronissi non mollano: sono di nuovo ad un’incollatura nel time out del 17-16 e poi completano la rimonta a muro con un controbreak di 0-4. L’inerzia è del Club Italia, tocca alla P2P rimontare. Baronissi si avvicina con l’ace di Mendaro Leyva (22-23). Stoppa tutto Pietrini: suo il mani-fuori del 23-25.

6-3: Strobbe-Mendaro a muro.  8-4 di Quarchioni, subentrata a Kijakova, con un bel mani fuori. Di nuovo Quarchioni per il provvisorio +7 della P2P nel quarto set (13-6) dopo alcuni errori in attacco del Club Italia. Il pubblico del Palasemprefarmacia.it (numeroso, appassionato) trattiene il respiro sul tentativo di rimonta del Club Italia ma ci pensa Mendaro Leyva ad allungare il divario con due ace consecutivi: 18-11. Le sue battute punto saranno 7 alla fine del quarto set. L’opposta cubana mette la firma anche sul 21-15 di Baronissi, poi Avenia decisiva a muro (22).

Sei set point per Baronissi dopo la bordata di Mendaro Leyva (24-18). Finisce 25-19: muro di Mendaro su Pietrini. Si va al tie break. 8-7 al cambio campo con Mendaro Leyva che poi trova anche il nono punto di squadra in palleggio. L’ace di Prestanti vale il 10-7 ma poi la P2P ci mette del suo – errore in battuta, uno scivolone e un errore in ricezione – e Club Italia impatta a quota 10.  La P2P fa in tempo a rientrare sul 12 pari ma poi cede 12-15.

Comincia una settimana con il trolley per Baronissi: mercoledì 17 gennaio la squadra irnina sarà di scena a San Giovanni in Marignano e domenica 21 gennaio nuova gara fuori casa a Soverato.

P2P GIVOVA – CLUB ITALIA CRAI 2-3

 (25-15,  20-25,  23-25, 25-19, 12-15)

P2P GIVOVA: Avenia 3, Mendaro Leyva 24, Strobbe 7, Prestanti 11, Moneta 14, Kijakova 5, Maggipinto (libero), Vujko, Ferrara, Quarchioni 6. Non entrate: Baruffi, Travaglini, Gagliardi, Pedone. Allenatore: Castillo. Assistente: Cicatelli

Club Italia Crai: Turco 1, Nwakalor 19, Lubian 13, Fahr 6, Pietrini 14, Mangani 2, De Bortoli (libero), Fucka, Malual 2, Morello, Omoruyi 16. Non entrate: Cortella, Tonello, Bulovic. Allenatore: Bellano. Assistente: Fanni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.