Gemellaggio tra il Liceo Classico di Sarno e il Collège de La Reunion

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Ieri, nell’aula consiliare del Comune di Sarno, si è celebrata la giornata conclusiva del progetto eTwinning, AMICITIA ULTRA OCEANOS, FRIENDSHIP ACROSS THE OCEANS, creato e realizzato dalle Prof.sse Enza Salerno e Virginie Pfeifer. Protagonisti sono stati gli studenti della 2^ A del Liceo Classico “T. L. Caro” di Sarno e glialunni del Collége “Marcel Goulotte”, La Reunion, alla presenza del Sindaco del Comune di Sarno, Giuseppe Canfora, degli Assessori Vincenzo Salerno ed Eutilia Viscardi, del consigliere comunale Cleopatra Chibomba, del Dirigente Scolastico del Liceo, Prof. Giuseppe Vastola e dei docenti, tra cui la Prof.ssa Pascal De Maio, che ha fatto da traduttrice simultanea, e la Prof.ssa Rosa Viscardi; ospite la Dirigente Scolastica dell’I. C. “De Amicis – Baccelli”, Prof.ssa Clotilde Manzo.
Il Liceo ha donato alla scuola francese un bassorilievo realizzato dall’artista locale Carmela Milone. Il progetto, approvato dall’agenzia Nazionale etwinning italiana e da quella francese, all’interno del programma ERASMUS+, ha avuto come lingua veicolare l’inglese, sia sulla piattaforma dedicata che sui diversi social utilizzati, creando un legame fatto di confronto, condivisione e accettazione di uguaglianze e differenze.
Argomento di studio comune è stato il mondo latino. Gli studenti italiani hanno organizzato e tradotto materiali su Pompei per aiutare gli amici francesi a preparare la visita agli scavi archeologici sulle cui rovine si sono incontrati per la prima volta l’11 marzo, in un clima di grande entusiasmo. Il pomeriggio del 14 è proseguito con una visita al Museo Archeologico di Sarno, dove gli alunni del Liceo linguistico, seguiti dal Prof. Franco Ronga, hanno fatto da guida e traduttori per i ragazzi de La Réunion. La giornata si è conclusa, dopo un breve giro turistico per il centro di Sarno, presso la sede del Liceo Classico. Qui, gli studenti delle due scuole hanno consumato un buffet fatto di prodotti tipici locali, sia italiani che dell’isola francese, e hanno dato vita ad una festa multietnica, utilizzando la lingua inglese per scambiarsi informazioni, cantare e ballare insieme, dimostrando a tutti che la gioia dello stare insieme supera ogni differenza di lingua, razza o religione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.