De Luca, “Sulla Sanità in Campania stiamo facendo una rivoluzione”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
“Perché partecipate anche voi all’operazione di confusione e di ammuina? E perché alimentate polemiche inutili? Vi consiglierei di attenervi ai fatti”. Risponde così il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, alla provocazione del primo cittadino di Napoli Luigi De Magistris, che ieri aveva posto l’accento sulla questione della sanità in tutto il territorio regionale.

De Luca, presente alla conferenza stampa del Premio Charlot a Salerno, preferisce bypassare la domanda o meglio preferisce non rispondere al primo cittadino di Napoli: “Lei da me che cosa vuole sapere al di là di altri sedicenti amministratori? Chieda al sindaco sedicente di Napoli; viene a chiederlo a me? – ha risposto – Io parlo dei fatti. Stiamo facendo sulla sanità una rivoluzione, non so se ve ne siete accorti. Le liste di attesa sono quasi dimezzate e per il Ruggi stiamo facendo un nuovo ospedale. Non so che altro dovremmo fare”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. 0 assunzioni…
    personale sanitario vecchio e stanco dai continui straordinari che fanno sotto forma di progetti…
    gli sprechi abbondano e continuano…
    Ok stiamo vivendo una situazione straordinaria…da una decina di anni…anche piu’ che va avanti..
    è tutto così straordinario…sono d’accordo Governatore!

  2. ci sono ancora specialisti ambulatoriali al ruggì che non hanno le ore complete da 10 anni !! e la regione ignora il problema dei medici in un ospedale che è inoltre in stato di carenza di personale….

    questa non e’ una rivoluzione….

  3. Informatevi prima di parlare a vanvera, le assunzioni e personale che ha chiesto trasferimenti anche da altre Regioni sono stati presi eccome, altrimenti alcuni reparti non potevano riaprire. I soliti calunniatori senza sostanza.

  4. La verità è che si utilizza la sanità come pacchetto di voti…e poi i soldi che circolano fanno paura … no comment….

  5. La vera rivoluzione sarebbe quella di mandarlo a casa con tutte le balle che dice. Penso che i cittadini campani e salernitani finalmente se ne rendano conto !

  6. Nella zona Agro la sanità è al collasso.
    Risparmiate solo sulla pelle dei contribuenti, ma gli sprechi continuano.

  7. io sono stato in ospedale 15 giorni! altro che rivoluzione, ho visto molte persone trattate veramente male! ogni 3 giorni vedevo una persona che se ne andava, la notte nessuno passa a guardare i malati, il cibo viene portato mezz’ora prima dell’apertura delle porte al pubblico. Altro che rivoluzione? come non hanno fatto nulla per il lavoro, non hanno fatto nulla per la sanità, solo i fessi credono a queste favole.

  8. per azze …. informati tu… controlla gli specialisti che da 10 anni non anno le ore e fanno plus orario…
    controlla
    controlla

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.