A Castellabate due iniziative ambientali per la salvaguardia del mare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Venerdì 29 giugno verrà effettuata la pulizia dei fondali dell’Area Marina Protetta di Santa Maria di Castellabate in collaborazione con il Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Coinvolti nell’iniziativa l’Associazione Pescatori di Castellabate, il Diving AS Cilento Sub di Castellabate, il Sub Mania Diving di Agropoli e la Capitaneria di porto, con il sostegno del Consigliere comunale all’AMP di Santa Maria Assunta Niglio, che commenta così l’operazione:

«Abbiamo il dovere di assicurare le migliori condizioni per la fruizione dell’habitat naturale nel rispetto delle biodiversità e custodire la nostra meravigliosa Area Marina Protetta, patrimonio inestimabile e motivo di vanto naturalistico del nostro territorio. Questa iniziativa consolida il rapporto di collaborazione tra Istituzioni, centri di immersione e pescatori, indirizzando le attività verso processi che coinvolgono la comunità locale alla conservazione ambientale. In particolare rappresenta un importante momento formativo per indirizzare gli operatori del turismo subacqueo verso pratiche di sostenibilità e formarli nel rispetto delle normative generali in materia e di quelle specifiche vigenti nell’Area Protetta».

Inoltre sempre sul tema ambientale il Comune di Castellabate promuove l’iniziativa “Puliamo l’isola”, giunta alla sua 16^ edizione e legata alla campagna di volontariato ambientale promossa da Legambiente, l’appuntamento sarà per sabato 30 giugno alle ore 11 presso il molo di Punta Licosa per poi raggiungere il suggestivo isolotto con un piccolo esercito di volontari munito di guanti, ramazze e sacchetti.

«Con un lavoro puntuale e sinergico si possono raggiungere grandi risultati, attestati da importanti riconoscimenti quali le 5 Vele Legambiente e la Bandiera Blu. Il messaggio che il rispetto dell’ambiente richiede la collaborazione di tutti viene puntualmente accolto con entusiasmo dai cittadini e dalle associazioni del territorio, che ringraziamo per la collaborazione e l’entusiasmo», afferma l’Assessore all’Ambiente Domenico Di Luccia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.