Baronissi: Sindaco in prima linea per la sicurezza delle scuole

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
«Non vi è nessun allarmismo per ora  ma fondata preoccupazione per la pesante condizione dell’edilizia scolastica a Baronissi come in tutti i comuni d’Italia.

I nostri istituti scolastici sono stati in gran parte realizzati fra gli anni ‘50 e gli anni ‘80 e sicuramente non sono adeguati alle ultime prescrizioni antisismiche.

Lo Stato esca dall’ipocrisia dia le risorse che dice mediaticamente di avere e aiuti chi è pronto con progetti esecutivi. Non vorrei che delle scuole si parlasse solo al prossimo disastro, alle prossime morti quando tutti andremo alla ricerca del responsabile da mandare in galera». Lo dice il sindaco Gianfranco Valiante a meno di due settimane dall’apertura delle scuole sottolineando «l’assenza e i gravi ritardi delle Istituzioni verso l’edilizia scolastica».

A Baronissi due relazioni tecniche commissionate ad esperti «hanno rivelato, per altrettanti istituti, vulnerabilità sismica che hanno costretto ad ordinarne la chiusura».

Tutto grava sui Comuni: «Notevoli – spiega Valiante – sono i costi delle operazioni per il trasloco delle classi. In precedenza avevamo dotato di tutte le certificazioni di agibilità – ne erano sprovviste con gravi responsabilità delle amministrazioni precedenti – con significativo esborsi. Lo Stato, ma ancor prima la nostra coscienza, ci impone verifiche di vulnerabilità entro fine anno: saremo puntuali».

Ma avverte: «non vedo vicino lo Stato perché a sua cura devono essere ricostruiti o adeguati gli immobili non conformi». Tre giorni fa il Miur «mi ha comunicato che il progetto esecutivo che abbiamo candidato lo scorso febbraio (Pon) per la ricostruzione della scuola primaria di Sava non sarà finanziato perché i fondi sono pochissimi e serviranno a finanziare solo una parte delle scuole in zone altamente sismiche. Una clamorosa presa in giro».

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.