Fonderie Pisano, Cammarano (M5S): «Dimissioni Sindaco di Salerno»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa

“Le relazioni Arpac nel bimestre luglio-agosto hanno evidenziato, ancora una volta, le reiterate violazioni per la salute e l’ambiente nell’area delle Fonderie Pisano.

Nonostante questi dati che ripropongono una grave emergenza ambientale, la Regione Campania inspiegabilmente non ha emesso alcun provvedimento di revoca dell’Autorizzazione Integrata Ambientale.

Una grave negligenza che fa il paio con le responsabilità oggettive del sindaco di Salerno che, come evidenziato più volte dai comitati e dai Meetup locali, non ottempera ai suoi doveri di primo responsabile della salute dei cittadini, evitando di emettere un’ordinanza di chiusura del sito.

Un atteggiamento in linea con l’assenza del Comune alla conferenza dei Servizi convocata a luglio 2018, nell’ambito del procedimento di Riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale. Assente a quel tavolo la stessa Azienda sanitaria di Salerno, che con il suo silenzio assenso ha consentito di fatto che le Fonderie Pisano potessero continuare a lavorare indisturbate”. E’ quanto denuncia il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano.

“Nonostante le centinaia di segnalazioni dei residenti sulle emissioni nauseabonde provenienti dalle fonderie Pisano – ha sottolineato Cammarano -, l’Asl non ha mai proceduto a sopralluoghi o altri adempimenti al fine di verificare gli impatti sulla salute pubblica.

Giova ricordare che, essendo le fonderie Pisano un’azienda classificata come industria insalubre di I classe secondo il Testo Unico Delle Leggi Sanitarie, ha il dovere di emettere, secondo i dettami dello stesso testo unico e del relativo regolamento nonché del Testo Unico Ambientale, un parere sanitario ben motivato che attesti l’impatto sulla salute umana derivante dalla prosecuzione dell’attività delle Fonderie.

Per le gravi responsabilità e per questo stato di inerzia che si protrae da troppo tempo, siamo costretti a invocare le dimissioni dei vertici del Dipartimento di Prevenzione di Salerno, invitando, nel contempo, lo stesso dipartimento a rilasciare un parere sanitario degno di tale nome nella prossima seduta della Conferenza dei Servizi convocata per il 18 settembre 2018 nell’ambito del procedimento di Riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale”.

Comunicato ufficiale Consigliere regionale Cammarano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. sarà impegnato per le lucine cinesi, e qualche alrtrea sagra paesana che si organizzano a Salerno

  2. Premesso che oramai le fonderie sono da delocalizzarsi ed i Pisano non fanno altro che aspettare che lo Stato(o qualche sua componente) gli dia un pò di soldi per chiudere, il controllo dell’Asl non è che se lo chiedo io o Cammarano lo fanno a comando, ma ha tempistiche prestabilite o si effettua in via eccezionale su richiesta di qualche ente preposto(tipo ARPAC). Detto questo la situazione li è ferma, invece di dire ovvietà e fesserie come i tuoi superiori fanno anche a livello statale, proponete dove aprirla perchè non si può chiudere un attività che fa mangiare centinaia di famiglie perchè l’aria puzza!

  3. Un sindaco del tutto incapace di tutelare la salute dei suoi cittadini, deve andare a casa subito !
    Troppi anni di giochetti tra lui ed il suo burattinaio di sempre !

  4. Ma uno schifo di rivolta per un sano principio quale la salute da parte dei cittadini niente?!?

  5. Ma quando li mandiamo a casa questi signori del pd responsabili del fallimento politico locale e nazionale!!!!!
    Per il signor corresponsabile o meglio servo del padrone de luca che non hanno saputo creare una città a misura d’uomo e soprattutto corresponsabili nel piano di allontanamento delle fabbriche dalla zona industriale a favore di centri commerciali e ripeto di non industrie, la pisano andava trasferita alla zona industriale non come dicono a Buccino(zona a tutt’altra vocazione, già hanno pagato per gli errori del cratere), nella nostra ex zona abbiamo suoli quali ex ideal standard ex ideal clima che tranquillamente potevano ospitare i Pisano(se, come dicono vogliono costruire uno stabilimento all’avanguardia) poco credibili quest’ultimi, ma soprattutto i sindaci dove erano quando avvenuto il sacco edilizio alla zona industriale con l’insediamento di centri medicali, scommesse, palestre e altre stronzate varie.
    Ho votato i cinque stelle mandiamoli a casa a questi porci ladroni

  6. Il sindaco Enzo Napoli sarà pure incapace ma intanto i 5 Stelle alle ultime elezioni comunali del 2016 non si sono proprio presentati per amministrare la città lasciando di fatto la strada spianata al socialista con il garofano Enzo Napoli e questa é la situazione attuale, città sporca e inquinamento ambientale, Movimento 5 stelle che se ne frega di Salerno, gli stessi parlamentari salernitani eletti alle Elezioni di marzo 2018 che fine hanno fatto?? Cosa pensano di fare per la Salerno del futuro? A Salerno siete stati il primo partito, volete fare qualcosa per Salerno si o no? Bello fare la critica ora fate i fatti per i cittadini che vi hanno votato

  7. La colpa è di chi gli ha peresso di delinquere quindi arpac comune regione e forze dell’ordine che chiamate per rilevare l’aria irrespirabile si presentavano a distanza di ore scrivendo poi che l’aria non sembrava irrespirabile. Colpevoli quanto r più di Pisano

  8. Chi dovrebbe tutelare la salute pubblica si è venduto e i cittadini non sanno dove sbattere la testa. Ma il signor sindaco aveva spergiurato che se veniva dimostrato che le fonderie creavano danni alla salute pubblica sarebbe intervervenuto prontamente….NAPOLI L’ARPAC TI HA ACCONTENTATO, ORA TI SVEGLI E CI TUTELI CHE NE PENSI?!?!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.