Palio Storico di Angri: Chiarimenti assessore Giuseppe D’Ambrosio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

L’assessore alla Cultura Giuseppe D’Ambrosio interviene per chiarire alcuni aspetti legati alla vicenda Palio Storico, manifestazione che si svolgerà nei giorni 21-22 e 23 settembre prossimi.

“E’ utile chiarire che l’edizione 2018 non si svolgerà in tono minore, come riportato oggi da un quotidiano, ma rispetterà le rievocazioni e le prove previste dal Disciplinare, che ricordo e’ l’unico documento che regola lo svolgimento della manifestazione. Che il Palio sia stato condizionato da scarse disponibilità economiche, questo non è una novità. Da tre anni l’Ente è costretto ad affrontare l’organizzazione dell’evento in economia, anche a causa dell’esclusione dai finanziamenti, con l’ultimo in ordine di tempo in attesa di rivalutazione da parte dei dirigenti regionali. Un progetto che ha ottenuto un punteggio altissimo escluso per una errata valutazione, in difesa del quale siamo pronti a ricorrere al Tar.

Ieri sera con lo svolgimento del giuramento “Ego Promitto Domino” è stata annunciata alla città la 27a edizione del Palio Storico di Angri. Non la si può considerare una edizione in tono minore per l’assenza di alcuni borghi o casali. Casale Risi è assente già da tre anni, Casale Ardinghi e Borgo Castello avevano prima firmato l’adesione e poi rinunciato. Nei confronti dei legali rappresentanti delle singole associazioni è stata attivata una procedura di precettazione con conseguente azione di richiesta risarcitoria ai loro danni, con l’esclusione definitiva dalla manifestazione. L’Associazione dei cavalieri di San Giuda Taddeo, aveva già manifestato da tempo la volontà di rinunciare alla gestione, che ricordo era subordinata alla volontà dell’Ente, che poteva in qualsiasi momento decidere di arrogare a sé sia l’organizzazione che la gestione dell’evento, cosa che avverrà per questa edizione.

Tengo a chiarire che la sola partecipazione di due casali (Giudici e Concilio) e di un borgo (Coronati) non pregiudica il regolare svolgimento della manifestazione che come da regolamento (articolo 7 del Disciplinare), potrà essere integrata anche da altri movimenti associativi che potranno rappresentare i borghi e casali assenti. L’organizzazione rispetterà ogni fase rievocativa e competitiva della manifestazione, aprendo in via straordinaria un bando di partecipazione.

Polemiche e critiche non fermeranno l’azione del mio assessorato e dell’intera giunta comunale che crede in questa manifestazione, in quanto espressione della storia della città. Una storia senza padroni che è patrimonio di tutti. Un valore culturale che vogliamo difendere e rilanciare nel nome di Angri Città d’Arte, risorsa dell’intera comunità da sempre e per sempre”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.