Lupi killer in azione ad Eboli: morte 5 pecore e 30 ferite

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Uccise 5 pecore e 30 ferite (comunque da abbattere). I killer appartengono ad un branco di lupi che ha agito in località Monti di Eboli presso l’azienda f.lli Cerrone.

Sul posto una pattuglia della polizia municipale insieme ai veterinari dell’ASL guidati dal dott. BRENCA Cosimo per constatare i danni apportati dai lupi che sono stati avvistati da alcuni residenti della zona.

Forte preoccupazione da parte dei residenti che temono attacchi anche agli uomini. Saranno comunque rafforzati i controlli della polizia municipale.

Lo scrive SeiTv.it. Sull’argomento è intervenuto anche l’On. Paolo Bernini, ex parlamentare del M5S.

Apprendo dalla stampa locale che in provincia di Salerno, nello specifico a Monti di Eboli, un branco di “lupi killer” sbranerebbe pecore. Si parla di 5 esemplari uccisi e 30 gravemente feriti al punto di doverli abbattere.

Bisogna innanzitutto chiarire che un lupo che caccia, è un lupo che si comporta da lupo! Doveroso invece evitare allarmismi ingiustificati, tra l’altro senza perizie medico legali veterinarie, che possano avere l’effetto di giustificare atti di bracconaggio o illegittime uccisioni ed è per questo che ho intenzione di diffidare la Regione e gli amministratori locali.

Preciso che il lupo non sia stato tutelato come si doveva già negli anni pregressi e che negli ultimi 5 anni si sia volutamente organizzato un sistema di azioni tese a fomentare l’odio verso questa specie e che, grazie a dichiarazioni di personaggi con precisi ruoli istituzionali che si sono espressi al di fuori dei margini della normativa vigente, si siano creati i presupposti per determinare una condizione di intolleranza, anziché favorire la convivenza tra le due specie e mettere in pratica, su tutto il territorio, le efficaci azioni di deterrenza e di indennizzi.”

È quanto dichiara l’On. Paolo Bernini, ex parlamentare del M5S e attuale presidente della Onlus DPA- DIFESA PROTEZIONE ANIMALI che prosegue “ Lo scorso anno come Movimento 5 Stelle ci siamo battuti contro la possibilità di uccidere i lupi, essendo questi specie particolarmente protette, e non sussistendo i presupposti per la concessione della deroga alla Direttiva Habitat prevista dall’art 16.

Va ricordato che lo scellerato “piano lupo 2017” poi, è un piano irricevibile sia dal punto di vista scientifico che sotto il profilo della sua legittimità, realizzato senza dati pubblicati scientificamente, ad iniziare da quelli relativi ad un censimento nazionale che non esiste per stessa ammissione di chi ha redatto il piano !

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. non esiste nessun lupo killer, esistono animali che fanno ciò che fanno tutti gli animali: MANGIANO

  2. Giusto Ugo ma visto che questi giornalai con il permesso di scrivere non sanno che caxxate scrivere per loro sono killer…

  3. Lupi killer? Ma che titolo è mai questo! I lupi hanno fame e si comportano da lupi sbranando quelle povere pecore. I cacciatori che sparano per sport e passatempo cosa sarebbero allora?

  4. legittima difesa no?un pastore deve poter difendere i suoi beni propio come noi cittadini dobbiamo poterci difendere dai ladri.la politica stia alla larga dai monti,fa già troppi danni in città,che continui a pensare ai cani da expo e di walt disney,ora vuole rovinare anche la pastorizia…il lupo deve temere l’uomo per il suo bene ed anche per quelo degli allevatori.quindi no alla caccia al lupo,ma almeno quando colto in flagrante poter mettere in atto qualsiasi difesa possibile..zero tasse su attività rurali,zero tasse sui pascoli e terreni.e zero escursionisti nelle zone di lavoro dei pastori.rispetto per chi lavora.ultima cosa,lasciate perdere i cani da guardiania,altro buisness redditizio per pochi,io non esporrei mai i miei cani al rischio di un incontro col lupo,mi dispiace ma un fucile ed un bastone sono meglio.ultima cosa:niente smaltimento delle carcasse,se si sottrae la preda il lupo tornerà a cercarne un altra.ormai che ha ucciso la preda lasciategliela mangiare almeno per qualche giorno non avrà bisogno di cacciare.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.