Controlli a tappeto della Finanza di Salerno in vista di Halloween

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Continuano le operazioni della Guardia di Finanza volte a contrastare gli illeciti in materia
di sicurezza dei prodotti venduti illecitamente su tutto il territorio della Provincia.

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Salerno, infatti, hanno intensificato i controlli che, solo
nell’ultimo mese, hanno portato al sequestro di oltre 310.000 articoli potenzialmente pericolosi per la salute soprattutto dei più piccoli ed abusivamente immessi sul mercato.

I Finanzieri hanno rilevato violazioni alla normativa posta a tutela della salute dei
consumatori in 6 esercizi commerciali gestiti da cinesi dislocati sia nel capoluogo che in
provincia, in particolare a Montecorvino Pugliano e a Mercato San Severino.

Maschere, giocattoli ma soprattutto cosmetici erano in bella mostra sugli scaffali, pronti per
la vendita in occasione della prossima festa di “Halloween”.

Secondo quanto appurato dai Baschi Verdi di Salerno, gli articoli erano di provenienza asiatica e non riportavano la denominazione merceologica, i dati dell’importatore, le modalità di smaltimento e, cosa più importante, la presenza di materiali o sostanze potenzialmente tossiche.

In un caso, inoltre, è stata rinvenuta merce priva del marchio di sicurezza e garanzia di produzione CE.

Particolarmente di moda fra i ragazzi e i bambini, erano in vendita anche giocattoli
antistress cosiddetti “squeeze”, prodotti molto pericolosi a causa della loro composizione a
base di sostanze liquide contenute in un involucro gommoso.

L’assenza delle indicazioni sulle confezioni impedisce al consumatore di conoscere preventivamente la composizione del prodotto e di verificare le eventuali controindicazioni in presenza, ad esempio, di allergie o di materiali messi al bando dalla normativa nazionale e comunitaria: è il caso dell’acido ftalico, da tempo bandito in Europa, in quanto tossico, ma ancora utilizzato in altri mercati per la sua capacità di rendere gli oggetti in plastica maggiormente flessibili.

Alcuni di questi giocattoli, all’atto del sequestro, sono addirittura esplosi nelle mani dei
militari durante le operazioni di sequestro.

I cosmetici sequestrati dalla Guardia di Finanza – anche questi destinati in parte ai trucchi
di Halloween e in parte all’uso quotidiano – sono risultati privi delle certificazioni richieste
dalle norme comunitarie.

Si tratta di un settore merceologico soggetto ad una rigida regolamentazione tesa ad escludere, nella loro composizione chimica, la presenza di sostanze vietate come i derivati dei petroli altamente tossici per l’organismo.

Per le numerose violazioni al “Codice del Consumo”, a ciascuno dei sei titolari sono state
comminate sanzioni pari, nel massimo, a 25.800 euro.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.