Cava de’Tirreni: il Comune fa chiarezza sul contenzioso dell’ex Cinema Capitol

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La sentenza del TAR Campania Salerno, pubblicata il 22 ottobre scorso, che si è pronunciata sul contenzioso tra l’Amministrazione Comunale e la Società proprietaria dell’ex cinema Capitol, non esamina affatto il progetto presentato dalla Società e non reca alcuna pronuncia sulla possibilità di realizzazione o meno dello stesso.

Pertanto, è  inesatto, non veritiero, la notizia circolata sulla stampa secondo cui, per effetto della decisione del TAR sarebbero consentiti “uffici, negozi e case al posto del cinema”. La sentenza del TAR si è solo limitata ad annullare una nota interlocutoria di trasmissione (da parte degli Uffici tecnici  alla Commissione consiliare) del progetto presentato dalla Società “restando salve tutte le determinazioni di competenza degli uffici tecnici comunali circa la sussistenza o meno dei presupposti (strettamente tecnici) di applicabilità sia dell’art. 14 del d.p.r. n. 380/2001 sia dell’art. 7 bis della l. r. Campania n. 19/2009” (come riportato in sentenza).

Il che significa che lo stesso Tar ha rimesso alla valutazione degli Uffici tecnici ed eventualmente del Consiglio Comunale  le decisioni finali da assumere sul progetto di riqualificazione.

Ciò chiarito, e passando al contenzioso correlato all’ordinanza di abbattimento dell’ex cinema Capitol,  si evidenzia che per effetto dell’inottemperanza protratta nel tempo e della denunzia sporta dal Comune, il  Tribunale di Nocera Inferiore ha emesso decreto penale di condanna nei confronti del legale rappresentante della Società.

Inoltre, a seguito di  altra pronuncia del TAR (del 19 luglio scorso), riferita all’ordinanza di abbattimento  e all’individuazione di mirati interventi di messa in sicurezza, sotto il controllo dell’Autorità comunale,  gli uffici comunali  hanno  – previo sopralluogo congiunto –   intimato alla Società proprietaria una serie puntuale di lavori di verifica della tenuta dell’immobile  prevedendo, con priorità,  il ripristino  del pubblico passaggio  sotto il porticato e, numerosi  altri  interventi di sicurezza riguardanti facciate, infissi, intonaci, pulizie terrazzi e mantovane,  trattamento passivante, prove di laboratorio, pitturazione su tutti i lati del fabbricato, con assegnazione di un termine ultimativo  per la relativa esecuzione.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.