Federalberghi: Allarme rosso per l’aeroporto Costa d’Amalfi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Grande la preoccupazione degli albergatori salernitani per la vicenda dell’aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi che rischia di gettare alle ortiche un intervento economico di Gesac se non dovessero arrivare le licenze entro il 31/12 prossimo. A sottolinearlo è stato il presidente di Federalberghi Salerno Giuseppe Gagliano al termine del meeting nazionale dei direttori e segretari delle organizzazioni aderenti a Federalberghi, che si è svolto a Paestum con la partecipazione di centinaia di persone nel corso del congresso che si conclude oggi con la visita nel parco archeologico di Paestum.

Una iniziativa che ha visto la partecipazione di operatori del turismo da tutta Italia.

Federalberghi è l’associazione che riunisce oltre l’80% delle strutture alberghiere italiane (27.000 su 33.000), strutturata su 127 associazioni territoriali.

L’organizzazione del meeting rientra nelle attività svolte da Federalberghi Salerno, associata a Confcommercio Campania, e rappresenta un’opportunità per relazionarsi direttamente con chi conta nel mondo alberghiero: i direttori e segretari delle delegazioni territoriali si ritrovano annualmente nella stessa location per un momento di incontro, studio e confronto anche con i rappresentanti delle istituzioni e del sistema bancario.

Il programma dei lavori si è aperto con il saluto di Giuseppe Gagliano, Presidente di Federalberghi Provincia di Salerno, seguito dall’intervento di Michele Cammarano (consigliere regionale del M5S) e di Franco Picarone  (deputato del PD); i lavori dei congressisti sono proseguiti con la relazione del Gruppo Bancario Iccrea (GBI) e il Consiglio Direttivo Federalberghi Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Chiedetelo a Di Maio,Tonineli,,Cioffi,Ciarambino perché non vogliono lo sviluppo di Salerno…pensano solo al potere

  2. Chiedetelo a De Luca che ne ha fatto un mantra nella sua campagna elettorale per le regionali, osteggiando in precedenza qualsiasi accordo con Gesac. Poi, una volta eletto e con un Governo nazionale amico ci ha piazziato, come i predecessori, la sua varia politica politicante trombata alle varie elezioni e se ne è lavato le mani.
    Ridicolo poi il deputato salernitano PD, ripescato al proporzionale di Caserta, che se ne occupa come se ne è occupato il padre.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.