Baronissi: al museo Frac conferenza “Pino Pascali e Sandro Lodolo sulla scena italiana”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Nell’ambito della mostra Pino Pascali. Io cerco di fare ciò che amo fare, allestita fino al 10 febbraio presso il Museo FRaC Baronissi e realizzata con il sostegno della Regione Campania e con il patrocinio del Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni culturali dell’Università di Siena, della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a Mare e dell’Archivio Pino Pascali di Firenze, l’Associazione Tutti Suonati ha organizzato per sabato 26 gennaio alle ore 11.30, la conferenza “Pino Pascali e Sandro Lodolo sulla scena italiana a cavallo dei due decenni”.

Ospite Claudia Lodolo, autrice del volume 32 anni di vita circa. Pino Pascali raccontato da amici e collaboratori. Interverrà il prof. Massimo Bignardi. Modera Pio Manzo.

Claudia Lodolo fornisce un punto di vista originale dell’attività dell’artista pugliese. Già dal titolo, che rievoca una delle sue opere più famose, 32 mq di mare circa, si evince come sia un affettuoso ricordo il tratto peculiare di questo testo. Non soltanto per la ricchezza delle testimonianze raccolte dall’autrice presso chi ha intessuto con lui relazioni lavorative e di amicizia – Michelangelo Pistoletto e Achille Bonito Oliva sono solo due tra i più noti – , ma perché la vicenda lavorativa di Pino Pascali si è profondamente intrecciata con la sua storia familiare, figlia di Sandro Lodolo, titolare della Lodolofilm che tra il 1957 e il 1968 ha prodotto per la RAI gran parte degli spot pubblicitari per il celebre “Carosello”, con il giovane grafico pubblicitario Pascali, divenendo nel tempo suo grande amico.

Attraverso una fitta serie di aneddoti e notizie, Claudia Lodolo ci condurrà alla scoperta dell’opera grafica di Pino Pascali nel campo della nascente pubblicità televisiva, consentendoci di dare anche uno sguardo ai pensieri e alla quotidianità di questo genio dell’inventiva, nel più ampio scenario degli anni Sessanta, epoca di vivace fermento culturale ed artistico per il nostro paese.

All’iniziativa hanno dato la loro adesione il Liceo Scientifico Statale “B. Rescigno” di Roccapiemonte nel quadro di un programma “Alternanza Scuola-lavoro” e il Liceo Artistico Statale “Menna-Sabatini” di Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.