Vertenza La Città, Piero De Luca e Filippo Sensi chiedono intervento Governo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
In un’interrogazione al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, i deputati del Pd Piero De Luca e Filippo Sensi chiedono in che modo intenda intervenire il governo per scongiurare la chiusura del quotidiano salernitano ‘La Città’.

“Dopo quasi 23 anni chiude sotto i colpi dei tagli all’editoria voluti dal governo Lega-Cinque Stelle una delle testate più radicate nel territorio della provincia di Salerno -sottolinea De Luca, capogruppo Pd in commissione Affari europei- Un segnale preoccupante che colpisce non solo i lavoratori e le loro famiglie, ma i lettori e tutti i cittadini di una area e di una comunità che vive come una ferita questa chiusura”.

”Il caso de ‘La Città’ è emblematico della falcidie portata avanti da questo esecutivo nei confronti di testate, emittenti e di tanta editoria locale, messa in ginocchio dai tagli decisi a palazzo Chigi, nel disprezzo più evidente della libertà di informazione e del pluralismo delle voci in questo Paese”, aggiunge Sensi.

“Per questo -concludono i due parlamentari ribadendo la solidarietà e la lotta al fianco della redazione de ‘La Città’- abbiamo chiesto un intervento urgente per sanare la situazione drammatica della testata salernitana e, più in generale, a sostegno di tutte quelle realtà editoriali, da ‘Radio Radicale’ ad ‘Avvenire’, passando per giornali e redazioni diffuse su tutto il territorio nazionale, che rischiano di sparire per un tratto di penna di Conte, Salvini e Di Maio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Dite a de Luca jr che la città non ha chiuso x i tagli all’editoria ma x volontà degli editori… Può’ chiederlo anche a qualche familiare, o amico in Regione, vicino agli imprenditori di cui sopra…

  2. Interrogano gli altri senza neanche sapere quello di cui parlano.
    Solo una opinabile ma legittima scelta editoriale di un privato.
    Si interrogassero prima a vicenda prima di interrogare gli altri…. Figura barbina di due pretestuosi dilettanti allo sbaraglio.

  3. Le vertenze che i lavoratori della Città hanno dovuto fare con gli editori sono iniziate ancor prima dell’avvento del nuovo governo. Sono diversi anni che si paventava la chiusura o il ridimensionamento. Ovviamente ora si vuole solo strumentalizzare per farsi un po di pubblicità.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.