Inchiesta Luci d’Artista, sindaco Salerno: «Siamo sereni»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Irregolarità nell’assegnazione dell’appalto per i lavori relativi alla manifestazione “Luci d’artista” che da anni richiama a Salerno migliaia e migliaia di visitatori durante il periodo natalizio: a contestarle è la Procura regionale della Corte dei Conti per la Campania, al termine di accertamenti delegati alla Guardia di Finanza.

La Procura contabile ha individuato quali responsabili del danno erariale accertato, quantificato in circa 850mila euro, due dirigenti e un funzionario del Comune di Salerno, nei cui confronti sono stati notificati formali atti di contestazione degli illeciti rilevati.

Le indagini del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Salerno hanno riguardato gli appalti di forniture ed opere, nonché le prestazioni rese ed i finanziamenti complessivamente erogati in occasione della decima (anno 2015/2016), undicesima (anno 2016/2017) e dodicesima (anno 2017/2018) edizione dell’evento che ormai ininterrottamente dal 2006 si svolge a Salerno.

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ha così commentato: «Si tratta di una iniziativa della Corte dei Conti verso la quale esprimiamo assoluta fiducia. Siamo del tutto tranquilli e sereni per quanto abbiamo fatto e credo che, una volta che saranno espletate le considerazioni del caso, si potrà avere la soddisfazione di vedere che abbiamo avuto ragione su tutto».

Ed ancora: «La macchina delle Luci d’Artista non si ferma. Una cosa sono le legittime prerogative della Corte dei Conti, altro sono le legittimissime prerogative dall’amministrazione comunale che intende svolgere una funzione a favore dei territori nella trasparenza e nella legalità. Noi siamo qui, liberi, disponibili con l’animo sgombero da qualunque preoccupazione»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ci devono sempre spiegare perchè per ben tanti anni l’affidamento delle Luci d’Artista a Salerno è stato svolto con trattative private e non con gare ad evidenze pubbliche e quindi solo dall’anno scorso in ossequio al principio della libera concorrenza e della trasparenza degli atti amministrativi e pubblici la società francese concorrente dell’IREN di Torino maggior azionista della municipalizzata di Salerno Energia ha potuto vincere “liberamente” la prima gara d’appalto e quindi la Corte dei Conti ha solamente evidenziato degli “sperperi” o voci contabili anomale nelle precedenti gestioni della manifestazione. Vediamo cosa succederà e chi eventualmente pagherà i danni economici e d’immagine recati alla città di Salerno.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.