De Luca, Comuni trovino siti per rifiuti: a settembre chiude Acerra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
 “Rivolgo il mio appello ai Comuni della Campania, perché si muovano a individuare siti di stoccaggio per i rifiuti per il mese di settembre, quando chiude Acerra e rimarranno a terra 80.000 tonnellate di rifiuti”. Lo ha detto il presidente della Regione Vincendo De Luca a Lira Tv.
L’allarme è in vista dello stop del termovalorizzatore per manutenzione: “I Comuni hanno il dovere di trovare ognuno un sito di stoccaggio provvisorio, ma sembra che siano tutti distratti. Sembra che settembre non debba mai arrivare ma è domani mattina, quindi sappiano i cittadini che i Comuni hanno il dovere di preparare i siti di stoccaggio e se non lo fanno lasciano per terra i rifiuti per un mese a terra. Non so come dirlo. Questo dovere deve essere compiuto in primo luogo dal Comune di Napoli, dai Comuni più grandi della Regione. Bisogna preparare siti stoccaggio, impermeabilizzarli, organizzare il drenaggio e prepararli per ospitare i rifiuti per 40 giorni, non tutti, ma almeno la metà dovrà essere stoccata”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Ma…. dopo i tanti claims elettorali per essere eletto Governatore, soprattutto per il sistema dello smaltimento dei rifiuti in Regione e la rimozione delle ecoballe, a qualche anno dalla sua, a suo modo di percepirsi, “provvidenziale” elezione,….. sembra non averci capito poi molto.

  2. un raglio solo sale ed e’ quello del governatore,differenziata da farsa,siti di stoccaggio a pontecagnano e a battipaglia-eboli con una puzza nauseabonda che si avverte dall’autostrada e dalla litoranea,invece di ragliare da anni una sola via d’uscita c’e’ ed e’ quella di fare un termovalorizzatore con filtri e bruciare queste tonnellate di rifiuti,altro che siti con inquinamento delle falde acquifere e pergolato che fuoriesce,svegliamoci da questi imbonitori politici.

  3. Che bello fare il governatore a chiacchiere. Accendere i fumogeni e dire ai comuni di risolvere i problemi. Qualche anno fa il governatore si sbracciava per realizzare il termovalorizzatore a Salerno, soldi spesi per progetti, viaggi a Brescia per prendere spunti, poi come d’incanto si affloscia. Trovò un altro filone d’oro. Le ecoballe? Meglio non parlarne….. Tante promesse e fatti zero. Gli asini tagliano perché anche loro sono stufi di essere presi in giro. Agli ebeti come “di caverna” le cose stanno bene così, tanto ci sta chi gli risolve i problemi. Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta. Non censurate chi dice la verità.

  4. Fate la differenziata, tanto plastica,carta e alluminio non puzzano, e l’organico dovrebbe andare al compostaggio, quindi al termovalorizzatore dovrebbe andarci lo zero virgola….appunto dovrebbe

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.