Caos Costa d’Amalfi: Villani (M5S), “Non si risolve con gallerie e sfrego all’ambiente”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
“Gallerie e ulteriore cemento difficilmente risolverebbero la criticità del traffico veicolare in costiera amalfitana, vera e propria perla del turismo campano, e rischierebbero di sfregiare un patrimonio paesaggistico e ambientale di inestimabile valore.  Condivido pertanto l’ipotesi messa in campo dai dodici sindaci della costiera di regolamentare la viabilità attraverso specifiche Ztl locali che contingentando il traffico potrebbero gestire a monte gli ingorghi e scongiurare i gravissimi disagi ai residenti, oltre che ai turisti”.
Lo afferma l’onorevole Virginia Villani del Movimento 5 Stelle prima firmataria, insieme a Silvana Nappi, Teresa Manzo, Nicola Provenza, Carmen di Lauro e altri parlamentari del movimento, di un’interrogazione rivolta al ministro delle infrastrutture e dei trasporti per sapere “quali iniziative di competenza intenda assumere al fine di accelerare la soluzione della problematica, anche attraverso il coinvolgimento di Anas e di tutti gli enti territoriali interessati”.
“La situazione – avverte l’esponente del Movimento 5 Stelle – è oramai al collasso e richiede interventi tanto risolutivi quanto sostenibili”. “Soprattutto e in particolare nella stagione estiva, tempestivi”, conclude Villani.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Su potrebbero usare i droni, di maio nella prossima manovra economica proponga questo mezzo non iquninante ed impattante sull’ambiente.

  2. In realtà la cosa migliore, come avviene in altre parti, è costruire una strada a monte con rampe di flusso per ogni singolo comune. Ci vogliono i soldi. Ma chi paga le tasse qui per il turismo?

  3. Questa volta i 5S hanno ragione.

    Il problema non è far arrivare più traffico privato sulla costiera, questo significherebbe finire di distruggerla, ma mettere i turisti in condizione di arrivarci facilmente e convenientemente senza dovere usare necessariamente l’auto. Gli hub di accesso dovrebbero essere Salerno, Sorrento ed Agerola.

    Più traghetti e molto ma molto più economici, mini bus a getto continuo ma niente autobus ingombranti, niente traffico privato eccetto ovviamente che per i residenti ma si a veicoli leggeri a 2 ruote. Il traffico commerciale andrebbe regolamentato e costretto in orari non critici.

    La costiera va preservata e valorizzata, certamente non ha bisogno di ulteriore turismo cafone.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.