La Salernitana non punge, l’attacco è da rivedere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Un po’ sconfitta, un po’ harakiri. Interrompere la striscia positiva in trasferta sarebbe stato un delitto e delitto è stato. Diversi i killer: l’ineffabile signor Amabile, che non vede o finge di non vedere la posizione irregolare di Bocalon in occasione del gol partita mentre lui e la terna hanno annullato il gol regolare a Giannetti. Per non parlare delle entrate da kamikaze di Zuculini, non sanzionate, e del rigore non concesso dall’arbitro ai granata.

Non è il massimo essere arbitrati in Veneto da un arbitro Veneto. Detto questo e senza trovare alibi alla sconfitta la Salernitana ci ha messo del suo per non vincere una gara che sembrava largamente alla portata. Emersi i soliti problemi di sempre: l’attacco che punge poco, la mancanza di un regista in mezzo al campo e soprattutto uomini contati per Ventura.

Una costante fissa quelle delle assenze che rischia di minare il buon campionato fin qui disputato dai granata. La Salernitana di Ventura ha un punti in più, 14 rispetto ai 13 della gestione Colantuono nelle stesse partite. 4 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte in otto giornate per questa Salernitana mentre lo scorso anno, allo stesso punto della stagione le vittorie erano state 3, 4 i pareggi ed una sconfitta.

Più che fare proclami in questo momento serve svuotare l’infermeria e valutare il rendimento del reparto avanzato appena 4 i gol siglati dagli attaccanti di cui tre all’esordio contro il Pescara

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Vabbe’ ma quando arriva Cerci…. Non succede che non succede, ma se succede nel 2021,ne vedremo delle belle

  2. Speriamo tu abbia ragione perché quello che abbiamo visto fino ad oggi di Cerci c’è da rabbrividire, sta peggio di Calaió…

  3. x cartolina, scusa ma il mio commento era ironico, sono d’accordo con te, per questo parlavo di 2021, non credo che prima di allora si possa vedere un Cerci appena decente, ma sono certo che a fine campionato, diventerà dirigente della Salernitana, proprio come Calaiò.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.