Salernitana beffata ancora nel finale: con il Perugia termina 1-1

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
Doveva vincere la Salernitana oggi per tanti motivi, innanzitutto per onorare la memoria di Melissa e Antonio, due giovani tifosissimi granata morti in circostanze diverse ma ugualmente tragiche nelle ultime settimane e poi per spegnere le polemiche dopo gli ultimi risultati pari contro il Frosinone in casa e sconfitta di Venezia.

Ma contro il Perugia non era semplice soprattutto per le assenze (ultima quella di Giannetti) e per il valore dell’undici di Oddo. Bravo Kiyine che si procura un astuto rigore ad inizio secondo tempo e lo trasforma con freddezza. Nella ripresa Lombardi e Maistro mantengono il palleggio e il forcing perugino sembra spegnersi vicino il muro di Di Tacchio e Migliorini. Ma a ridosso del 90’ Buonaiuto trova il varco vincente e sigla l’ennesima beffa dopo quella frusinate.

Gara dalle forti emozioni dunque quella di oggi contro il Perugia perché il pensiero dall’inizio alla fine andrà ad Antonio e Melissa giovani tifosi granata deceduti in circostanze diverse ma accomunati dalla stessa passione per la Salernitana.

Sul campo la squadra di Ventura dovrà vincere anche per loro ed essere più forte dell’emergenza totale in cui è piombata nelle ultime ore. Anche Giannetti ha alzato bandiera bianca entrando in infermeria (indolenzimento muscolare per l’ex Cagliari). In attacco il tandem offensivo della passata stagione: Djuric-Jallow con Cerci che andrà in panchina e con Gondo altra alternativa alla prima linea. In difesa i soliti ed unici tre: Karo-Migliorini-Jaroszynski davanti a Micai.

Sugli esterni, nonostante il recupero Lombardi andrà in panchina. A destra (Cicerelli è sempre infortunato) giocherà Kiyine mentre dalla parte opposta ci sarà Lopez. In mezzo al campo non ci sarà la paventata novità Dziczek in cabina di regia al fianco di Di Tacchio bensì il recuperato Akpa Akpro. L’altra mezzala sarà Odjer che scalza la concorrenza di Maistro in debito di ossigeno a Venezia.

Il Perugia è la formazione cadetta 2019/20 che – dopo 8 turni – segna con meno giocatori di tutti, soltanto 3. Domina la scena, in casa biancorossa, Pietro Iemmello, a segno 7 volte e capocannoniere del torneo assieme al pisano Marconi, e che è anche il calciatore più decisivo della cadetteria attuale, con 13 punti portati grazie ai suoi gol determinanti, su 14 totali (il quattordicesimo è lo 0-0 casalingo contro la Juve Stabia.; mister Oddo figlio di Francesco ex trainer granata ai tempi della serie A punta su Vicario tra i pali, Rosi, Gyömbér, Sgarbi, Di Chiara in difesa, l’ex Falzerano, Balic e Dragomir in mediana con Fernandes e Capone a supporto di bomber Iemmello.

Arbitra Gianluca Aureliano di Bologna

LA PARTITA

Giornata di sole all’Arechi con temperature quasi estive. Clima surreale con la curva sud in silenzio per 45’ minuti per onorare la memoria di Melissa e Antonio, due giovani tifosissimi granata morti in circostanze diverse ma ugualmente tragiche nelle ultime settimane. Fischio di Aureliano con Perugia subito propositivo. Al 17’ prima occasione umbra: dialogo in area e sfera a Iemmello, Micai vola a deviare in corner. La Salernitana risponde al 25’ con una buona giocata di Jallow che serve una buona palla a Lopez che manca il bersaglio. Ancora Iemmello prova la voilè, sfera fuori. Vicario dopo un minuto pasticcia in area Djuric non ne approfitta. Al 40′ tegola p’r Oddo esce Fernandes dentro Kouan. Intanto il primo giallo di giornata è per Capone per fallo su Kiyine. Finisce così un vivace primo tempo.

SECONDO TEMPO

Inizia la ripresa con la curva sud che ricomincia ad intonare cori per i granata. Inizia bene il Perugia ma la Salernitana si procura dopo 10 minuti un rigore con Kiyine smarcato in area da Akpa Akpro con un colpo di tacco. Lo stesso Kiyine trasforma per l’1-0. Reagisce il Perugia, Lopez si becca il giallo per fallo su Capone. Oddo inserisce Melchiorri per Balic e passa al 3-5-2. Ci prova Jallow dalla distanza, Vicario c’è. Entra Buonaiuto per Capone negli ospiti. Esce Kiyine ed entra Lombardi dei campani mentre Maistro rileva Akpa Akpro. Maistro di testa subito pericoloso a centro area, palla alta.

A 10 dal termine punizione umbra: batte Di Chiara, pugni di Micai e sul tap-in Sgarbi è scomposto e sfuma il pari. Dopo due minuti Lopez sciupa una facile occasione da due passi. Nel finale punizione di Buonaiuto in curva mentre Cerci rileva uno stremato Jallow. Sembra fatta invece Buonaiuto dopo uno scambio con Falzerano trova un destro chirurgico che beffa Micai. 1-1 e tutto da rifare per i granata. Dopo sei minuti di recupero si materializza l’ennesima beffa per i campani. Ancora un pari che rallenta la rincorsa ai piani alti della banda di Ventura.

TABELLINO

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Kiyine (29′ st Lombardi), Akpa Akpro (29′ st Maistro), Di Tacchio, Odjer, Lopez; Jallow (43′ st Cerci), Djuric. In panchina: Vannucchi, Russo, Pinto, Kalombo, Dziczek, Gondo. Allenatore: Ventura.

PERUGIA (4-3-2-1): Vicario; Rosi, Gyomber, Sgarbi, Di Chiara; Falzerano, Balic (17′ st Melchiorri), Dragomir; Fernandes (40′ pt Kouan), Capone (25′ st Buonaiuto); Iemmello. A disposizione: Fulignati, Albertoni, Nzita, Rodin, Mazzocchi, Falcinelli, Nicolussi. Allenatore: Oddo.

ARBITRO: Aureliano di Bologna (assistenti: Lombardi e Palermo, quarto uomo: Longo)

RETI: 9′ st rig. Kiyine (S), 44′ st Buonaiuto (P)

NOTE. Spettatori 9786 di cui 2647 abbonati e 139 ospiti. Ammoniti: Capone (P), Lopez (S). Ammonito l’allenatore del Pescara, Oddo dalla panchina. Angoli: 2-6. Recupero: 1′ pt-6′ st

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Ma se non facciamo un tiro in porta di cosa vogliamo parlare, siamo scarsi x la mor di dio , non costruiamo un azione dalla parte centrale del campo neanche se viene Maradona, solo cross da sx e basta, palle alte a centro area è questo è il gioco che facciamo, sarà una mia impressione ma non costruiamo niente di buono, manca uno che gioca dietro le punte e in automatico le smarca in avanti , khyne deve giocare dietro le punte almeno nelle partite casalinghe, e maisto al suo posto a dx

  2. Sinceramente sono un po’ scocciato, giochiamo malino, stiamo sempre ad aspettare gli avversari per ripartire (mai un contropiede decente), stiamo avendo fortuna che ci fischiano qualche rigore e stiamo sempre a speculare sul golletto invece che cercare di raddoppiare e alla fine getti via punti importantissimi (le ultime due in casa sono 4 punti gettati al vento) poi ti capita la sfiga di andare sotto a Venezia e non ha la forza di recuperare…….male male, molto male. Ventura su sto aspetto mi sta deludendo non poco!

  3. Tu pensa che ho dedotto il risultato della partita dall’angolazione della capa acalata dei tifosi che passano sulla nazionale. Ho pensato:” ma come la.salernitana stava vincendo 1 a 0 e nessun strombazzamento e grida da cafone doc? Mi sa mi sa….e infatti! Miseria quanto siete sgamati!

  4. NO COMMENT NO COMMENT NO COMMENT NO COMMENT NO COMMENT NO COMMENT NO COMMENT NO COMMENT

  5. Una squadra senza punte e centrocampo è sfacciatamente condannata a galleggiare. Tutto il resto sono chiacchiere come quelle di Ventura.

  6. Comunque c’è da vedere con i calciatori che sono fuori x infortuni cosa cambia, e cmq se giochi sempre così senza creare palle goal ci vuole un un’attaccante che faccia reparto da solo lì davanti, in poche parole uno forte che con i piedi quelle poche volte che li prenderà creerá scompiglio, c’è anche da dire che il campionato di serie b è tosto ed è molto fisico quindi è anche difficile giocare una partita decente e di qualità perché si corre troppo dietro al pallone, é come se fosse una serie c dei tempi di una volta
    Cmq questo non toglie che produciamo poco x gli attaccanti

  7. Senza voler contestare le scelte fatte da Ventura, mi domando e chiedo: ma quando si può vedere giocare Dziczek ?Perché se è uno che sa gestire bene la palla, quando stai per portare in porto una vittoria penso che una sostituzione fatta bene, potrebbe anche farti vincere la partita.

  8. Organico deficitario, inforuni di eterna durata di calciatori finiti, pensionato nuovo di pacca della premiata pasticceria, e’ pure grasso che cola quello che stiamo raccogliendo.

  9. Squadra senza attaccanti e centrocampo,non tira in porta(chi dovrebbe farlo?),va in vantaggio solo grazie a rigori,non ha cambi in panchina,(infermeria piena)e’ gia un miracolo se si trova li sopra,speriamo che la fortuna non giri lo sguardo altrimenti la vedo nera.

  10. Inoltre, da un po’ di anni a sta parte, oltre ad arrivare giocatori scassati e non in forma, gli infortuni muscolari sono a go go, ma che sono di cartapesta sti giocatori? Giocano su terreni che sembrano panni di biliardo, calciano un pallone che pesa 1 kg, tanto per dire…..quando giocavamo noi su campi in terra battuta, palloni di cuoio cucito pesanti (e se pioveva il peso raddoppiava) eppure….bho

  11. Ho saputo solo ieri sera del risultato. Una vita da abbonato, quest’anno mi occupo di altro. Il campionato di serie B è una macchietta, con molte squadre “false”. Tra queste, Salernitana e Perugia sono le più riconoscibili. Non mi preoccupo della retrocessione, noi non possiamo né salire né scendere. Se amate la Salernitana, se amate lo sport, lasciateli soli.

  12. La fortuna di molti club è stata che nell’emergenza hanno fatto esordire dei giovani , che poi si sono rivelati dei fuoriclasse.Ventura il tuo calcio è vecchio e stantio

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.