‘Stanno per fare un blitz’: nei guai il vigile spione che avvertiva i gestori dei locali a Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Nei guai il Vigile Urbano “spione” che avvertiva gli amici gestori di alcuni locali della Movida a Salerno prima dei blitz a sorpresa da parte dei Carabinieri del Nas e della Polizia Municipale. A darne notizia il quotidiano “La Città”.

L’Agente in servizio al Comando in via dei Carrari, è finito nei guai dopo essere stato scoperto a rivelare in anticipo le operazioni di controllo dei colleghi sui locali del by night e, come conseguenza delle sue azioni, è stato trasferito alla centrale operativa nel ruolo di centralinista oltre ad essere stato sospeso per sei mesi.

Secondo gli inquirenti infatti, esiste il pericolo di recidiva. Nel frattempo, l’agente è stato anche iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Salerno con l’accusa di rivelazione di segreto d’ufficio.

da zerottonove.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. I delinquenti vanno portati su un’isola del pacifico e lasciati li.
    Se riescono a vivere in modo primitivo ok, altrimenti muoiono.
    Basta tenere farabutti a nostre spese in cella

  2. io non ci credo, i vigili a salerno sono tutti onesti, basta vedere la loro presenza in tutti i quartieri della città mantenendo ordine e disciplina stradale.

  3. Qualcuno che li difende e fa comunicati ogni giorno, oggi non si è sentito. Nessun encomio oggi?

  4. In un paese serio,una volta accertata la colpevolezza,licenziamento immediato,cosa che dovrebbero richiedere i sindacati,anche a tutela degli onesti lavoratori,

  5. Purtroppo in Italia se lavori male per lo Stato ti è garantita o l’impunità o al massimo un provvedimento disciplinare, il licenziamento non è assolutamente contemplato, ed ecco che migliaia di incompetenti, sfessati, ed in questo caso, anche disonesti, imperversano negli uffici pubblici a spese del contribuente, apportando oltre al danno morale, anche quello economico.
    La “Casta” del pubblico..ecco perché il mito del posto statale mai morirà: lavorare qualche ora in qualche confusissimo ufficio, con sempre qualche scusa riguardo l’inefficenza, imboscati, contributi garantiti, mesi di ferie, sindacati che fanno da sponda, pensione assicurata, stipendio dignitoso certo e puntuale…
    Se poi ci mettiamo pure qualche mazzetta come in questo caso, maga er i ci scappa pure la barchetta a Santa Teresa..

  6. Gli facilitano il lavoro mettendolo al centralino. Ci vorrebbe una punizione esemplare tipo togliergli il caffè. Che barzelletta

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.