Salerno, lotta ai furti in abitazione: uno straniero arresto dei Carabineiri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Salerno, coadiuvati per il periodo delle “Luci d’Artista” da un contingente della Compagnia di Intervento Operativo del Reggimento Carabinieri “Campania”, stanno proseguendo negli specifici servizi di contrasto alla criminalità predatoria.

Nella serata di ieri, intorno alle 21, è giunta una telefonata su Centrale Operativa “112” da parte di una 70enne residente a via Salvatore Calenda, la quale lamentava di aver appena subito un furto nella propria abitazione. Immediatamente l’operatore ha disposto la confluenza in zona di tutto il dispositivo dei Carabinieri del Radiomobile e della CIO, che in pochi minuti ha circondato l’area e individuato un soggetto che si aggirava furtivamente, il marocchino 38enne R.N. residente a Napoli.

Immediatamente braccato dai Carabinieri e sottoposto a perquisizione, il malfattore aveva ancora indosso l’oggetto del furto, in particolare un portagioielli (subito riconosciuto dalla vittima) ed un braccialetto “Vasco Live Kom” riconosciuto poiché acquistato dalla figlia in occasione del concerto del noto artista a Roma.

Il malvivente ha provato invano a giustificarsi dicendo di aver rinvenuto gli oggetti nella spazzatura, ovviamente senza convincere nessuno. Prontamente arrestato dai Carabinieri, ha affrontato questa mattina il giudizio direttissimo, ove oltre alla convalida dell’arresto gli è stata applicata la detenzione domiciliare in Napoli.

L’arresto costituisce ennesima prova dell’efficienza operativa del sistema di pronto intervento dei Carabinieri, sempre pronti al soccorso del cittadino. I controlli ad ampio raggio dei militari continuano, a sostegno e tutela dell’ordinato vivere civile.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. bravissimi i rappresentanti dell’arma, ma la vigilanza sui rioni collinari (via calenda, laspro, seripando) devono essere intensificati. I ladri hanno agito con destrezza, malgrado i proprietari dell’appartamento fossero in cucina. si sono arrampicati dal piano terra sui tubi fino al secondo piano, e mentre i carabinieri svolgevano le indagini del primo furto, nello stesso palazzo (forse parte della stessa gang) stavano tentando di svaligiare l’appartamento al primo piano, sembra assurdo ma è così.
    ci sentiamo impotenti, il questore dovrà utilizzare almeno due pattuglie, 24 ore al giorno, per la zona da tempo sotto tiro da parte di questi scaltri ladri (probabilmente dei paesi dell’est con la complicità di africani)

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.