De Luca alla notte del Tasso tra ricordi di studente e gli spintoni di Santoro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa

Il  governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha incontrato studenti e docenti del Liceo Tasso in occasione della conferenza di apertura della sesta edizione notte dei licei classici. Un fuori programma – come scrive il quotidiano “Le Cronache” –  la visita del presidente della Regione che ha approfittato dell’occasione non solo per dispensare consigli ai giovani studenti ma anche rievocare i suoi ricordi di studente tra i banchi del liceo salernitano. “Studiavo nonostante la frustrazione di provenire da nonostante mi trovassi fianco a fianco con figli di professionisti – ha proseguito il governatore – Passare e trovarmi nell’albo d’onore fu una grande soddisfazione”. Tra i ricordi anche gli spintoni ricevuti da Michele Santoro, più giovane di lui di qualche anno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. Comincia la giornata con la narrazione delle gesta di de luca che a noi ce ne può fregar di meno, poi prosegue con le inutili sceneggiate dell’ONOREVOLE senza onore e si finisce con la censura verso chi non sopporta più le loro facce e questa campagna elettorale feroce.

  2. Pensasse ora alla frustrazione delle persone che vedono i suoi due pargoli e la sua corte dei miracoli ricoprire ruoli, svolgere incarichi…

  3. Continuate a dare spazio a codesta “nullità”……manco fosse Andreotti, Togliatti, Craxi o Almirante. Ma non avete vergogna a farlo ???? Ah….. cosa non si fa per la pagnotta !

  4. Ma Santoro dico io, na vuttàt’ forte nun cià sapev’ rà , accussì rocioliava per le scale e prendevano due piccioni con una fava ?!

  5. ma sei ridicolo!!!! ARRIVERA’ PRIMAVERA E CIAOOOOOOO…potrai partecipare a tute le cene con i tuoi amici di Salerno …sei finito politicamente …

  6. E’ veramente frustante non avere persone in gamba nei posti di rilevo… grazie al suo cerchio magico ……

  7. Perfettamente d’accordo con te, De Luca notizie.it. Questi politici in campagna elettorale stanno tutti imitando Salvini. Ma non lo eguaglieranno mai!

  8. Grazie Salvini:

    Le proiezioni di un istituto serio come l’Ispi sui dati del Viminale ci dicono innanzitutto che i 500 mila presunti irregolari che Matteo Salvini avrebbe dovuto rimandare a casa (come primo impegno al suo insediamento al Viminale a giugno 2018) sono già diventati 600 mila e nel 2021 potrebbero sfiorare quota 650 mila. E i rimpatri si sono fermati a quota settemila (2.400 dei quali negli ultimi quattro mesi con Lamorgese al Viminale), 200 in più dell’era Salvini ma comunque sempre una goccia nel mare.

    Dei 100 mila nuovi irregolari la stima è che almeno 30 mila siano effetto immediato e diretto del decreto sicurezza: persone che erano già presenti in Italia con permessi di protezione umanitaria non rinnovati, richiedenti asilo che si sono visti negare qualsiasi tipo di protezione (i dinieghi alle domande sono ormai arrivati all’80 per cento) e che si sono visti costretti a interrompere percorsi di integrazione, a rinunciare a contratti di lavoro, corsi di formazione, scuola e, in moltissimi casi a perdere anche l’accoglienza.

  9. Per tutti gli antideluchiani,potrà pur non essere rieletto governatore ma sarà pur sempre il vostro sindaco in eterno perché lo voteremo vita natural durante….ahahah

  10. Ora si capisce !
    Per colpa del “bulletto” Santoro, De Luca ha subito frustrazioni e violenze da giovane, per cui ora noi ci dobbiamo sorbire le conseguenze…
    i servizi sociali potrebbero darci una mano?

  11. Ogni sacrosanto giorno c’e’ un articolo su questo buffone che ha ridotto Salerno uno schifo e sta facendo morire la Campania. Cambiate musica che siete diventati stantii.

  12. È lì che ha imparato a prendere in giro le persone, a campare sulle spalle altrui, a fare politica politicante ed il fumo con la manovella.
    Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta.

  13. Ha tirato fuori quello che si porta dietro dietro da ragazzo….non essere figlio di professionisti…..x lui e’ stato un trauma…..onore al padre….umile commerciante di salumi….avere un figlio del genere gli avrei sciolto l ombelicolo…
    .da li tutta la sua arroganza…superbia e cattiveria…..una vendetta personale….ai danni dei piu deboli….

  14. Ma il cucchiaio in testa ….al Tasso….o a casa….confessa Vince’….dai…caccia fuori…

  15. Studiavo nonostante la frustrazione di provenire da nonostante mi trovassi fianco a fianco con figli di professionisti . Scusate , che senso ha questa frase ?

  16. La dimostrazione che Salerno accoglie, il papà di Santoro è originario di Monteverde e il governatore De Luca è nato a Ruvo del Monte…!!! Quindi ai salernitani l’integrazione non è mai mancata…!!! Per noi salernitani un po’ cafoni (come dice il nostro governatore) l’ospitalità è sacra…!!! Grazie governatore De Luca…Per avere portato la civiltà a Salerno…!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.