Nocera Superiore: moglie pestata, a giudizio marito violento

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Sarà giudicato per lesioni e maltrattamenti un 32enne senegalese, che dal lontano 2014 a Nocera Superiore avrebbe avuto comportamenti violenti e minacciosi nei confronti della moglie. L’episodio più grave – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – si verificò quando l’extracomunitario gettò dell’acqua su un forno a microonde per tentare di dare fuoco alla casa. L’uomo minacciò anche di portare via dalla madre il figlio minore. Per l’imputato, allontanato da casa con un provvedimento del tribunale di Nocera, la Procura muove l’aggravante di aver commesso i fatti con l’uso di strumenti atti ad offendere, riuscendo a sottoporre la moglie a reiterate forme di violenza psichica e fisica.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.