Rioni collinari sommersi dai rifiuti, spazzini latitanti da 15 giorni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
I rioni collinari rischiano di finire sommersi dai rifiuti. Rischia di diventare una vera e propria emergenza – come scrive il quotidiano “Le Cronache” – la mancata raccolta dell’immondizia a Giovi, dove i residenti lamentano l’assenza di operatori ecologici da circa 15 giorni.. A farsi carico della questione il consigliere di maggioranza Massimiliano Natella che ha provveduto a segnalare a Salerno Pulita questa situazione. Tra l’altro si registrano disagi nella raccolta dei rifiuti un po’ in tutta la città di Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. E le stelle stanno a guardare…..
    Abbiamo una grande amministrazione…..
    Davvero ecccccezzzionale…….
    Che vergogna.
    E questi pensano ai restyling del corso……..
    Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta

  2. Max ma De Luca é il sindaco di Salerno. Mi risulta che quando c’era lo Scheriffo Salerno non era quella di oggi.
    Occhio Salerno rispetto a Giovi non penso che tanto meglio…Fatevi un giro é un bordello.

  3. Caro natella gli ho detto a Salerno pulita che c’era spazzatura da martedì scorso zona industriale (no parco Monticelli altrimenti qualcuno di Salerno pulita ha da ridire) lo hanno ritirata ieri e hanno fatto una sola raccolta ora mi chiedo perché io devo mettere le cose nel giusto verso quando voi non lo fate oppure che dire dove c’è la TV di da Luca li ritirano una volta a settimana dalla a alla z e poi fanno i servizi sulla città ma .inondò Salerno pulita Kings detto che sono pochi non c’è la fanno grz tutti a fare i propri comodi tranne qualcuno

  4. Anche matierno era invasa fino a ieri ma mi chiedo se è quello di Salerno pulita parlano a telefono mentre guidono i mezzi per la raccolta e alcune danno manovre azzardate chi ne risponde . privatizzazione

  5. I lavoratori di salerno”pulita”sono tutti elettori di De Luca.continuate a votare……..

  6. E pensare che paghiamo la tassa rifiuti più alta d’Italia. Ma perché mi chiedo… Perché…cosa finanziano questi soldi…di sicuro non i servizi…. In quanto pessimi.

  7. Paghiamo la tassa per i rifiuti più alta d’Italia per avere una città sporchissima, per non parlare dei marciapiedi pieni di escrementi di cani anche davanti alle scuole,mettete delle telecamere perché non se ne può più e diventata una situazione insostenibile. Possibile che nessuno se ne frega.

  8. Per le strade da settimana scorsa è rimasta la carta a seguito dello sciopero del sindacato “FILAS” che chiedeva di regolarizzare tutto l’organico a 6 ore anziché il part time attuale. Tale sciopero ha bloccato ogni straordinario,tradotto vuol dire che oltre alla raccolta giornaliera non era possibile rimediare alla carta lasciata. La verità è che i dosagi sono voluti dall’alto (molto in alto,e che grida allo scandalo)per giustificare una privatizzazione ormai decisa da tempo.

  9. Carissimi amici purtroppo il sistema De Luca sta implodendo su se stesso …. troppi troppi troppi parassiti … per non parlare dei figli e degli amici dei figli ……………

  10. Si ricordano della zone collinari e precisamente di giovi solo durante le elezioni… questa è una zona volutamente lasciata al degrado…

  11. E’ omissione di atti d’ufficio se il sindaco non ordina l’urgente rimozione di sostanze pericolose
    E’ responsabile del reato di omissione di atti d’ufficio (art. 328 c.p.), il sindaco che a fronte di reiterate denunce di organi pubblici nonchè di privati cittadini nell’arco temporale durato anni ha omesso di assumere qualunque iniziativa atta ad imporre al proprietario lo smaltimento di lastre di eternit (amianto) accatastate alla rinfusa ed all’aperto su di un terreno; iniziativa, invece, immediatamente assunta dal Sindaco subentrante mediante emissione di un’ordinanza contingibile e urgente che, tempestivamente ottemperata dall’obbligato, determinava la cessazione del pericolo di contaminazione delle aree territoriali limitrofe.Con la sentenza n.1657 del 16 gennaio 2020, la Corte di cassazione VI sez.pen. ha rigettato il ricorso avverso la condanna ribadendo chetrattasi di reato a consumazione istantanea che può, tuttavia, palesarsi sotto forma di rifiuto implicito ovvero di persistente inerzia omissiva senza che quindi lo si possa inquadrare come reato permanente. Secondo la suprema Corte, in sintesi,in caso di mancata adozione da parte del Sindaco di atti del suo ufficio in situazioni “potenzialmente pregiudizievoli per l’igiene e la salute pubblica è opportuno affermare con nettezza che il reato è consumato ogni volta che l’imputato ha rifiutato di intervenire a fronte di formali sollecitazioni prospettanti la sussistenza di quella particolare situazione concreta (la presenza di rifiuti di amianto accatastati a cielo aperto in prossimità di abitazioni limitrofe che rendeva indifferibile l’adozione dell’atto d’ufficio[..]

    A Salerno quante volte e’ stato violata?
    I fatti degli ultimi giorni sono eclatanti:
    Esistenza di vasche piene di liquami tossici e barili pieni di liquidi tossici nella dismessa MCM. Sicuramente ne erano a conoscenza sia il comune di Pellezzano che il Comune di Salerno
    Abbattimento di capannoni industriali con copertura di amianto senza alcuna tutela e detriti di eternit disseminati sull’intera area in attesa di essere smaltiti, nella ex Marzotto, come?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.