Salernitana a caccia della cinquina, ma l’Arechi resterà semivuoto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
Neanche la prospettiva di centrare la quinta vittoria di fila all’Arechi – che costituirebbe il record assoluto sotto la gestione Lotito-Mezzaroma in serie B – e di recuperare punti utili sullo Spezia nella corsa promozione sembra aver scaldato la piazza granata. La prevendita è stata un mezzo flop: ad ieri sera risultavano staccati per la gara Salernitana-Livorno 2800 biglietti (tra i quali rientrano anche gli oltre 300 destinati ai ragazzi di scuole calcio e istituti nell’ambito dell’iniziativa “Tutti all’Arechi”).

C’è dunque il serio rischio – a meno che non si registri una corsa ai botteghini in queste ultime ore – di vedere di nuovo l’Arechi semivuoto. A conferma che neppure i risultati dell’ultimo periodo, eccezion fatta per la sconfitta di Verona contro il Chievo, hanno riscaldato i cuori della stragrande maggioranza della tifoseria granata, che continua a diffidare dell’attuale proprietà e delle intenzioni di lottare per davvero per la serie A.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Ma se con il Benevento all’ andata c’erano 18000 spettatori e la società era la stessa? Salerno piazza di occasionali! Lotito è solo una scusa , un paravento… purtroppo a Salerno e provincia si tifa Juventus, Napoli, Inter e Milan e soprattutto non ci sono più i tifosi di una volta soprattutto tra i giovani… tanti tastieristi…tante scuse!!

  2. Il popolo granata, nella sua quasi interezza, ha capito ormai che la nostra amata Salernitana è una farsa. Una squadra che di fatto non può né essere promossa né retrocedere. La morte dello sport. Altro che falso problema o falso storico, di cui molti giornalisti salernitani disperati si sforzano di parlare e di fare intendere.

  3. È perfettamente inutile continuare a sostenere questi argomenti disperati, appunto, come fa lei. Non è assolutamente comprensibile perché ancora si ostini a farlo pubblicamente. Non si capisce perché difenda il padrone della Lazio, se non ha un tornaconto personale, come credo.

  4. A parte che con questo presepe è meglio non andarci allo Stadio ma adesso si aggiunge anche la Psicosi CORONAVIRUS per cui cercate di farla migliore questa INFORMAZIONE altrimenti resterete sempre Giornalai e non GIORNALISTI e spero che abbiate il coraggio si pubblicare questo scritto, grazie.

  5. Caro signore io sono soprattutto tifoso della Salernitana (non so lei..!.perche’ è bello tifare quando va tutto bene..)non ho nessun tornaconto personale e ragiono con la mia testa….e con dati alla mano….e i dati parlano di una tifoseria occasionale … grossi numeri nei derby.(con il Benevento.gestione Lotito)…qualcosina in più nei periodi di festa e poi 7000 max 8000 ….la squadra sta giocando bene ed è in zona play off non vedo perché non sostenerla… i conti e le chiacchiere si fanno alla fine.. purtroppo gli anni 90 ed i vecchi tifosi un altra storia!!

  6. Forse bisognerebbe cominciare a pensare che oltre alla dirigenza,la gente si sia stancata del modo di gestire il tifo a Salerno…penso sia sotto gli occhi di tutti che nonostante i proclami che facciano gli ultras(con la tessera?),la loro presa sul popolo salernitano non è mai stata così bassa…quando dicono una cosa,la gente fa esattamente il contrario…non basta l’autocelebrazione quando attorno hai fatto terra bruciata…sarà che attualmente rappresentano ottimisticamente il 10% della tifoseria?

  7. A me di come viene gestito il tifo non me ne frega altamente …io non faccio parte di nessun gruppo vado allo stadio perché sono tifoso…io alla serie C o al nulla… caro tatore preferisco al momento questa “commedia” come la definisci tu….poi se viene una società migliore di questa io sarò il primo a volerla!per il resto sono chiacchiere!

  8. Mettetevi d’accordo la gente non va allo stadio per la società o la tifoseria??? secondo me sono tutte chiacchiere e scuse, le potenzialità di questa città sono queste..poi se ci metti Dazan, tifosi da tastiera, doppi fedesti ecco la risposta!

  9. Una squadra che non può né scendere né salire? Ma se siamo retrocessi due volte salvandoci per un rigore allo spareggio con il Venezia e prima ancora con il Lanciano fallito. Il tifoso salernitano ha fatto capire chiaramente che per andare allo stadio pretende la serie A, per cui basta con questa ipocrisia del non potere sognare e della Lazio B e menate varie. Tutte scuse. Con un altro presidente e gli stessi risultati le presenze sarebbero le stesse. L’amore per la maglia e l’appartenenza sono finiti anni fa, ormai sono solo slogan. Salerno è una città morta, la tifoseria uguale. Ma quale grande piazza? Piazza di occasionali.

  10. Concordo in pieno con te !!! Lotito è solo un paravento, una scusa , queste sono le potenzialità di questa piazza… anche perché con il Benevento all’ andata sempre con la stessa società 3′ giornata 18000 spettatori!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.