Virologo Burioni: “Con Coronavirus non è vero che muoiono solo gli anziani”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Quando si parla di Coronavirus, e di questi tempi lo si fa evidentemente parecchio, molti tendono a minimizzare dicendo: “Tanto muoiono solo gli anziani“. Un’affermazione buttata un po’ lì, come se a pagare le conseguenze dell’epidemia siano solo le persone già molto malate, e quindi pazienza. Un’idea sbagliata e ingiusta, come se gli anziani fossero lo scarto della nostra società, criticata anche da Roberto Burioni: “Quanto mi infastidisce sentir dire che muoiono solo gli anziani? È una cosa non vera. Il paziente 1 ha 38 anni e in questo momento è in rianimazione in condizioni critiche. E anche il medico cinese di 31 anni non era anziano”, ha detto il medico in un’intervista al programma I Lunatici di Radio 2.

“Poi non dobbiamo pensare agli anziani come persone che sono in fin di vita. Questo virus ha ucciso persone che stavano tutto sommato bene. Dire che ‘pazienza se muore un anziano’ è una cosa abietta. Che facciamo, iniziamo a decidere una graduatoria di importanza delle persone?”, ha aggiunto il virologo. “Fortunatamente il focolaio di diffusione sembra limitato. Però questo è un virus molto contagioso. Pericoloso, perché manda un sacco di persone nei reparti di terapia intensiva. Dobbiamo fare di tutto per bloccarne o rallentarne la diffusione, così avremo tempo di allestire reparti per curare più malati, e non affollare troppo le terapie intensive. Bisogna fare di tutto per ostacolarne la diffusione, anche se costa qualche sacrificio”, ha aggiunto il virologo.

L’approccio generale è tra chi minimizza e chi invece è forse eccessivamente preoccupato: “È un virus che dà una sindrome respiratoria di una certa gravità. Che provoca la morte in casi piuttosto rari, ma non rarissimi, si parla circa dell’uno percento. Ma spedisce un sacco di persone in terapia intensiva. E i posti in terapia intensiva sono limitati. E’ importantissimo in questo momento rallentare la diffusione. Capiremo tra una settimana o dieci giorni se le misure prese in questo momento sono state corrette. Il che è ragionevole perché la malattia ha circa sei giorni di incubazione in media. Chi si infetta oggi si ammala tra sette otto giorni”, aggiunge Burioni.

In generale, sulla reazione dei cittadini al Coronavirus, il virologo spiega: “Ho visto una iniziale reazione di panico ingiustificato. I supermercati svuotati mi hanno molto colpito. Però allo stesso modo mi ha stupito il fatto che da due o tre giorni si dica che il pericolo è passato. Non ci vuole il panico, ma serve maturità. Dobbiamo assumere comportamenti che possano ostacolare il virus, che si trasmette attraverso il contatto umano. Bisogna evitare di andare in luoghi affollati che non siano indispensabili da frequentare. Non è il momento di andare a una partita di calcio o a un concerto”.

Infine, sui possibili danni per l’economia, Burioni aggiunge: “Non possiamo dire che non ci interessa, c’è gente che sta avendo dei grandi danni economici. È una cosa che non va presa con superficialità. Ma in questo momento c’è un interesse superiore. L’epidemia va fermata. Credo che lo Stato dovrebbe distribuire questo disagio. Alcuni cittadini hanno dei danni gravissimi, altri meno. Spero che lo Stato aiuti chi è colpito”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. questo personaggio mi crea allergia.. quali sono i suoi dati sulla mortalità di persone con meno di 40 anni? per sua stessa ammissione ci stanno due pazienti gravi, uno di 38 e uno di 31. Ora non so se quello di 31 sia morto, ma ammesso che lo sia, sarebbe un motivo buono per dire che è epidemia???! e soprattutto è epidemia che colpisce i giovani?? UNA o DUE persone su una popolazione mondiale di 8 miliardi?? ma perchè dobbiamo leggere questa roba mi chiedo??
    Per contro, abbiamo decine di casi di persone a rischio che sono guarite, a memoria ricordo un 91enne in Cina e la signora in gravidanza qui in Italia, la quale sta bene e il bambino neppure è risultato positivo.. Mi chiedo chi e cosa ci sta dietro questa epidemia inesistente, anche perchè la polmonite normale ogni anno UCCIDE 11mila persone qui da noi, e centinaia di migliaia nel mondo, senza per questo scatenare questa psicosi assurda con coprifuoco pure nelle montagne manco ci fossero sorgenti di virus pronte ad uccidere il mondo …

  2. Il virologo ha ragione, anche le persone senza patologia sono a rischio. Quindi massima attenzione.

  3. Negli stati uniti hanno bisogno di 25 cavie umane per testare il vaccino del coronavirus.
    Visto che fai una stima di tutto aiuta l’umanità se hai coraggio. Altrimenti stai zitto. Io non ho il coraggio.

  4. Parlando di statistiche: 160 guariti, 79 morti. Quindi circa 1 su 3 è morto finora. Quelli ancora malati ancora non entrano nel conteggio, la sentenza non è stata emessa.

    Ma continua pure a minimizzare “aspide”, mi dai tanto l’impressione di quello che continua a ripetere la stessa cosa perché in realtà si sta cagando sotto.

    Personalmente mi fido di un noto virologo piuttosto che di un sotuttoio a caso trovato su internet.

  5. Fermo restando che credo questo sia un virus che bisogna attenzionare perchè si diffonde molto velocemente. Parlando di statistiche, questi sotto sono veri dati statistici da prendere in considerazione.
    Popolazione Italiana = 60.480.000
    Italiani Infetti = 2502
    Percentuale Infettati = 0,0000413

    Statv a cas così quando esco trovo meno file e meno traffico.

    Burioni è un pagliaccio televisivo

  6. la stupidità di trollolol è impressionante.. ormai i cervelli all’ammasso non si contano piu. Ma come si fa a dire 1 su tre è morto, mettendo in relazione i guariti con i morti?? A parte il fatto che ci sono migliaia di casi asintomatici che neppure sono stati conteggiati, la statistica si fa tra i contagiati e i morti.
    Quello che si caga sotto sei tu, da bravo pecorone che prende tutto per buono! Io per esempio mi faccio la mia vita normalmente, anzi pure meglio, visto che tutte le pecore come te non stanno in giro! faccio tutto prima, in poco tempo e senza stress! grazie!! continuate a nascondervi pecoroni malati di epidemie mediatiche, ne trarremo giovamento tutti noi sani di mente con un minimo di obbiettività!
    Il noto virologo??? il burioni noto virologo su facebook?!?!?!? ahahahh guardati il suo CV e controntalo con i virologi seri, poi parliamo! Guarda pure il numero e la qualità delle sue pubblicazioni se ne sei capace (dubito).

    Ciccio78, sono d’accordo, tranne che per un punto: non si diffonde per nulla rapidamente! sono ormai tre mesi che sta in giro ed è arrivata a contagiare neppure centomila persone nel mondo! Contagiati, NON morti! Ricordiamo ancora che i MORTI per polmonite ogni anno sono 8-13mila in Italia, e centinaia di migliaia nel mondo! ma i pecoroni analfabeti funzionali alla trollolol non lo capiscono.
    Non esiste nessuna epidemia particolarmente grave, è una normalissima polmonite piu o meno, e come tale ha bisogno delle normalissime norme igieniche e di prevenzione, ma nulla di quanto stanno facendo.
    E’ ovvio che stanno creando questo polverone mondiale per altri motivi, vedrete che parleranno poi di obbligo vaccinale per TUTTI e di abolizione del contante!….. chiaramente roba grossa, che necessita di preparare il terreno, e questa è un’ottima preparazione.. vedrete…

  7. 07:52, testare il vaccino per una malattia che non uccide nessun sano e non più di una normale polmonite? è un vaccino inutile, non lo testerei per il semplice fatto che non ho paura della malattia, di questa malattia, quindi sono tranquillo! Il vaccino fattelo tu, io lo faccio per le malattie vere e realmente pericolose.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.