Scafati: cuochi e camerieri per una festa in Villa, era tutto abusivo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La costante attività di controllo del territorio, svolta quotidianamente dalle pattuglie della Guardia di Finanza, ha permesso alle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Salerno di individuare, nel comune di Scafati (SA) una villa adibita a civile abitazione all’interno della quale, in occasione della ricorrenza della “Festa della Donna” era stata organizzata una serata danzante con tanto di cena al tavolo, music e menù fisso di 20 euro a persona, il tutto senza alcun tipo di autorizzazione o licenza commerciale.

In particolare i finanzieri di Scafati, in occasione dei controlli intensificati per la festa dell’8 marzo, hanno effettuato un controllo all’interno di questa villa che, su alcuni volantini circolati in città nei giorni antecedenti e sulla cartellonistica esposta all’ingresso, veniva reclamizzata come location per eventi e cerimonie, presso la quale, nella particolare occasione, si sarebbe tenuto un evento ad hoc, così come, tra l’altro, pubblicizzato anche sui principali social media.

Quando i militari sono entrati nella struttura, tutto faceva pensare ad un ristorante in piena regola: camerieri addetti a servire ai tavoli oltre 50 commensali, un responsabile di sala, cuochi intenti a preparare pietanze del menù all’interno di una cucina dotata di attrezzature professionali.

Quando però è stato chiesto al proprietario di esibire la licenza commerciale e le autorizzazioni previste, questi ha ammesso di esserne sprovvisto. Una vera e propria attività di ristorazione “in nero”. Anche 7 persone trovate a svolgere l’attività lavorativa sono risultate non regolarmente assunte.

Al proprietario della villa, pertanto, oltre alle violazioni in materia di impiego di lavoratori in nero, è stata contestata l’illecita somministrazione di alimenti e bevande che prevede la sanzione amministrativa del pagamento di una somma fino a 15mila euro.

Data la generale situazione di abusivismo constatata, le Fiamme Gialle hanno approfondito il controllo e con la collaborazione dei tecnici specializzati della società di gestione della rete, appositamente intervenuti sul posto, hanno riscontrato la flagranza del furto di energia elettrica, realizzato attraverso un sofisticato quanto pericoloso sistema di by-pass collegato ad alcuni pannelli fotovoltaici, che consentiva l’allaccio illegale alla rete pubblica. Il mancato introito stimato per la società di gestione delle rate è stato di oltre 7.000 euro.

Il proprietario è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore per il reato di furto aggravato di energia elettrica e per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria, atteso che la serata, tra l’altro, è stata organizzata in violazione delle prescrizioni imposte dall’Autorità di Governo per l’emergenza “Coronavirus” sulle distanze di sicurezza da garantire agli avventori del locale.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.