“Non possiamo mangiare, dobbiamo scendere e andare a fare le rapine” la sfida

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
La vicenda degli scellerati festeggiamenti avvenuta a Pozzuoli, in zona via Napoli, si è conclusa con l’arrivo di una pattuglia dei Carabinieri che ha tentato di ripristinare l’ordine.
Purtroppo neanche l’intervento delle forze dell’ordine è riuscita a sedare gli animi.

“Noi qui non possiamo mangiare, in qualche modo dobbiamo pur sfogarci altrimenti dobbiamo scendere e andare a fare le rapine” – sono state le parole pronunciate da chi non ha gradito l’intervento dei carabinieri. Le parole sono state accompagnate da uno scroscio di applausi.

“Sono comportamenti e mentalità tipici dei criminali e di chi vuol restare confinato nella propria ignoranza ed inciviltà. Ma che razza di ragionamenti sono questi? La povertà spinge a mettere in pericolo le altre persone e a fregarsene del prossimo? Abbiamo chiesto che queste persone vengano messe in isolamento dall’Asl Napoli 2, poiché hanno innalzato notevolmente le probabilità di aver contratto il virus, ma dopo queste dichiarazioni criminali esse vanno sorvegliate strettamente affinché non diventano pericolose per la comunità con i loro atti irresponsabili e criminali.

Gente simile non può far parte del vivere civile. Con la scusa della fame stanno cercando di giustificare l’illegalità e la criminalità diffusa. Mentre i trogloditi festeggiavano per strada, in barba ai decreti di sicurezza, tra la cittadina puteolana ed il confinante comune di Quarto si registravano altri 6 casi di Coronavirus. In tutto, nell’area flegrea, i casi di Covid-19 sono 28.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

link ai video:  https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/286929458962160/

Mentre a Pozzuoli i trogloditi festeggiavano per strada

Mentre a Pozzuoli i trogloditi festeggiavano per strada, in barba ai decreti di sicurezza, tra la cittadina puteolana ed il confinante comune di #Quarto si registravano altri 6 casi di #Coronavirus. In tutto, nell’area puteolana, i casi di Covid-19 sono 28.È soprattutto a causa di #cialtroni come questi se il virus si diffonde.

Gepostet von Francesco Emilio Borrelli am Montag, 30. März 2020

Cavernicoli a Pozzuoli

A Pozzuoli si canta e si balla per strada nonostante le ordinanze per il Coronavirus. Borrelli:” isolamento obbligato per tutte quelle persone che violano le misure restrittive, abbiamo chiesto al direttore dell’Asl Napoli 2 il provvedimento restrittivo per i protagonisti di questa vergogna.”Mentre l’intero Paese soffre e combatte contro il Coronavirus, con la cittadinanza costretta nelle proprie abitazioni e il personale medico impegnato in prima linea nella lotta all’epidemia, a Pozzuoli, domenica 29 marzo, un gruppo di persone ha dato vita ad uno spettacolo indegno infrangendo tutte le norme di sicurezza.In un video pubblicato sui social network, si vede un gruppo di persone, in zona via Napoli, cantare, ballare e fare baldoria in strada nonostante i decreti emanati dal Governo e dalla Regione Campania vietino di uscire per strada e di dare luogo ad assembramenti.“È osceno che in un momento drammatico come questo ci siano persone che abbiano voglia di far festa, mettendo così in pericolo se stessi e tutti gli altri con i loro atti sconsiderati. Contro questi individui bisogna intervenire seguendo l’esempio del direttore dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva e cioè mettere in isolamento chiunque trasgredisca alle misure restrittive, bisogna considerare queste persone come se avessero contratto il virus. Non avendo seguito le regole e avendo dato luoghi ad assembramenti queste persone hanno aumentato fortemente il rischio di contagiarsi e quindi dovrebbero stare in isolamento obbligato in modo che non possano recare ulteriori danni al resto della popolazione. Così abbiamo chiesto al direttore dell’Asl Napoli 2 Antonio D’Amore di intervenire con un provvedimento restrittivo nei confronti di questi cavernicoli che hanno dato vita a questa vergogna a Pozzuoli.” – ha attaccato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

Gepostet von Francesco Emilio Borrelli am Montag, 30. März 2020

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. SE LO STATO ESISTE DEVE PRENDERE SERI PROVVEDIMENTI PER QUESTI DELINQUENTI PERCHE’ HANNO VIOLATO LA LEGGE E HANNO MESSO IN PERICOLO LA VITA DI ALTRE PERSONE SENZA SE E SENZA MA. QUI VANNO TUTELATI E RISPETTATI TUTTI I CITTADINI ITALIANI CHE STANNO OSSERVANDO E RISPETTANDO LE NORME GOVERNATIVE PER IL BENE COMUNE

  2. Queste immagini identificano e chiariscono da sole la tipologia dei personaggi e direi di tutto il quartiere . Vorrei vedere se tra qualche giorno i genitori di questo idiota che balla o degli altri che applaudono o loro stessi finissero in terapia intensiva…….
    Detto questo, visto che sono facilmente identificabili ,si potrebbe anche provvedere .
    La tipologia di questi personaggi e’ la stessa che sta cominciando a speculare sul fatto di non avere i soldi per fare la spesa e che va nei supermercati dicendo di non avere soldi. Per me gente del genere e’ da mettere in galera fino a fine epidemia, in quanto pericolose soprattutto per gli altri che si comportano bene. Gente da 4 soldi che non puo’ vivere in comunita’ civili. Vergogna del popolo napoletano che per gran parte e’ fatta di persone per bene . Purtroppo certi quartieri andrebbero proprio cancellati.

  3. I seguaci di Valeria e Luigino di Pomigliano….ò reddito ò reddito a papà!!

  4. Purtroppo non essendo nè deboli nè indifesi i carabinieri a questi elementi non faranno mai niente.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.