Esame di maturità nelle scuole, rivolta e petizione a Mattarella: troppi rischi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
La maturità “in presenza” continua a dividere. A meno di un mese e mezzo dall’esame di Stato per 14mila e 217 maturandi salernitani, mentre tra i dirigenti scolastici – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – la maggioranza è favorevole, non si può dire lo stesso per i professori e parte dei genitori degli studenti che saranno esaminati. E per dire no alla prova in forma orale a scuola è partita una petizione on line sottoscritta già da circa 300 tra genitori di alunni e professori: “Troppi rischi”  La petizione è indirizzata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al premier Giuseppe Conte e al ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina. La richiesta è di far sostenere il colloquio ai maturandi in videoconferenza.a

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. GIUSTO NON FARE ESAMI A SCUOLA, IL PERICOLO E’ ALTISSIMO.
    TUTTI I FALSI SOGNATORI ED I SIGNOR NO VORREBBERO FARE GLI ESAMI FRA I BANCHI, MA È UN SOGNO, LE SCUOLE SOLO PER RENDERLE AGIBILI ALLE ATTUALI ESIGENZE CI VORREBBERO 3 MESI.
    ANCHE IL PRESIDENTE DE LUCA DOVREBBE INTERVENIRE PER EVITARE CHE VI SIANO CONTAGI.

  2. Una vera manna dal cielo per questi giovinastri nullafacenti e scapestrati(mi riferisco solo alla parte piu’ facinorosa)
    Occasione troppo ghiotta quella di sostenere un esame di stato a casa, occultando appunti,fogli e foglietti.
    Poveri noi!!

  3. Muovere professori, addetti alle segreterie, bidelli, alunni, familiari ecc richiede una sicurezza enorme. che in un mese non è possibile garantire.
    ormai quest’anno scolastico dovrà terminare stando lontani, lontano da eventuali contagi.
    chi prenderà le responsabilità se succederà la catastrofe?
    gli esperti sanitari hanno sconsigliato categoricamente: la riapertura delle scuole, le riaperture al pubblico degli stadi, riapertura dei musei, l’apertura di circoli e sala giochi.
    chi trasgredirà dovrà rispondere a tutto il popolo.

  4. X POMODORI:
    fare un esame senza scritti, o da casa o a scuola, non è il massimo, ma dovrà essere così, la colpa non è dei ragazzi.
    forse hai dimenticato i 30.000 morti e i 213.000 contagiati, questo senso di perbenismo inutile serpeggia fra coloro che sono irresponsabili.
    Poi non è giusto chiamare i nostri giovani: giovinastri e scapestrati, vivi fuori dal mondo e dovresti essere un pò acido.
    I nostri giovani in questo terribile periodo hanno dato un esempio a coloro che hanno qualche anno in più. Cerca di usare termini più corretti verso la nostra gioventù (non esiste una parte più….i giovani sono giovani)

  5. Gli stessi giovani che chiedono invano di lavorare (anche in prova, per essere valutati) ma che non vengono considerati dai padroni anziani arraffoni che ingrossano la pancia a dismisura avendo mangiato tutta l’economia italiana per 40 anni e passa. Troppo facile dare la colpa ai giovani ed alla politica. Se siamo a questo punto la maggior parte della colpa e di questa sopracitata categoria che ancora pretende di avere bonus aumento pensioni e quant’altro. Un bell mea culpa non farebbe male.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.