Ripartenza in Campania, De Luca accelera per ristoranti, parrucchieri e lidi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
«La Campania è entrata nella fase verso la normalità e daremo tutti i chiarimenti che vengono richiesti»: il governatore Vincenzo De Luca – come scrive il quotidiano “Le Cronache” – vuole dare un’accelerata alla soluzione delle problematiche che affliggono settori chiave della nostra regione. Nei prossimi giorni la sua agenda è fitta di incontri. Appuntamenti in programma con varie categorie: domani con ristoratori e baristi; sabato con il mondo dello sport, mentre lunedì si terrà quello con il settore balneare, parrucchieri ed estetisti. «Abbiamo mille realtà e la task force regionale darà quotidianamente, se necessario, puntualizzazioni».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Aprire tutto, ma in piena sicurezza. Altrimenti falliremo tutti, gli statali non si sentano al sicuro

  2. Dopo la fase 1 di estrema emergenza nella fase 2 dovremo trovare il modo di convivere con il virus. Non è possibile pensare di gestire un “vera” fase 2 con norme decreti e regolamenti per ogni aspetto della nostra vita. Le norme che regolavano la nostra vita prima del coronavirus erano frutto di migliaia di anni di storia e non si può pensare di riscriverle in 15gg per adattarle al nuovo corso. L’unica speranza di gestire la cosa è fissare un limite di rischio accettabile e consentire tutto quanto al disotto tale limite con le semplici regole di distanziamento mascherine ed igiene. Fino a quando i criteri per la ripartenza saranno dettati da fantasiose ed inopportune distinzioni, invece che dal reale livello di rischio, si otterranno solo rabbia e confusione. Come deve reagire un imprenditore con una qualsiasi attività ancora chiusa, anche se palesemente a rischio nullo, quando vede che si permette a dei lavoratori di accalcarsi nei mezzi pubblici per andare in una fabbrica magari per produrre Ferrari? Non si tratta di sapere se è il momento o no di partire con la fase 2 ma da quanto visto finora abbiamo sicuramente bisogno di un approccio diverso anche in nome di quella sburocratizzazione da più parti auspicata ma mai realizzata.

  3. mah, in campania fino al 1 maggio doveva restare tutto chiuso. dal 2 maggio, improvvisamente, tutto aperto eccetto parrucchieri, ristoranti e lidi. oggi, dopo nemmeno una settimana, facciamo subito ad aprire tutto (le elezioni si faranno quasi sicuramente a luglio)…
    che si chiarisca son contento che si torni alla normalità subito però perchè questo cambiamento repentino?
    gli interessi dei politici sono maggiori della salute della popolazione?
    o forse le restrizioni imposte, soprattutto a noi, non erano tanto giustificate?
    o forse perchè l’unica vera paura, non era tanto la possibile ecatombe che si poteva verificare qua, ma semplicemente la possibile scoperta pubblica che la sanità campana non era come quella tanto pubblicizzata?
    da de luca, a differenza dei governatori delle altre regioni che hanno veramente dovuto affrontare il virus, sembra esserci tanta strategia in tutto quel che fa e che dice…
    e anche molta confusione se si ricorda all’inizio la questione dell’apertura o chiusura delle scuole: le marche (già a metà febbraio) le chiusero. il governo (di sinistra) impugnò l’ordinanza e riuscì a farle riaprire. de luca si accodò affermando che le scuole non andavano chiuse, poi il governo (di sinistra) le chiuse e subito de luca disse che andavano chiuse..il governatore delle marche, sebbene anch’egli di sinistra, ponendosi contro il governo, è stato lungimirante ed ha tutelato davvero i marchigiani.
    qua de luca, pur avendo per premura gestito bene la chiusura intermedia, ha fatto solo campagna elettorale. e continua a farla

  4. x runner: giusto…
    forse questo repentino cambiamento dipende dal fatto che i soldi per le pensioni iniziano a vacillare….e se vengono meno i pensionati viene meno buona parte del consenso della sinistra…

  5. Il commercio va regolametato specialmente quello ambulante. Tutto deve essere tracciato, sanificato con tanto di certificato. Non si possono più tollerare le schifezze che si vedevano nei mercatini rionali

  6. Per pas
    Ma mo iesc e a sera fatt na cammumill magari cantann “faccetta nera” “giovinezza” ecc… Ma fa c sta’ quiet pcche stai semp a cummenta e nu t sta mai nient buon

  7. CHIARO. Riaprire tutto perchè vuole andare alle elezioni credendo che abbia fatto un buon lavoro. MO VA I PRESS

  8. De Luca fase 1 : vi terrorizzo tutti in modo che pensiate che vi ho salvato la vita e ve ne ricordiate nelle urne
    De Luca fase 2 : visto che voglio votare a luglio e so bene che il rischio ormai è insignificante, tengo presente che votano anche runners, ristoratori, gestori di lidi, parrucchieri etc …

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.