Coronavirus, le proiezioni in Campania: “Zero contagi dal 3 giugno?”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
L’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, coordinato dal professor Walter Ricciardi ha dato la sua proiezione: Zero contagi in Campania dal 3 giugno 2020”. Lo studio, come riporta Fanpage, aggiornato al 15 maggio scorso, fornisce le “stime relative all’uscita dal contagio” e indica “le date plausibili della fine di nuovi casi di positività al Coronavirus. Si confermano le differenze regionali”. Dati da prendere con molta prudenza, come precisano anche gli esperti nello studio, perché, tra le altre cose, “le proiezioni tengono conto dei provvedimenti presi da Governo e Regioni fino al 15 maggio, pertanto, non permettono di prevedere gli effetti sui nuovi contagi dovuti alla fine del lockdown”. Il Coronavirus SARS CoV-2 al 17 maggio ha contagiato 224.760 persone e provocato oltre 31.763 decessi in Italia. In Campania sono 4.695 i contagiati dall’inizio della pandemia, su 143.478 tamponi.

In questo scenario, ad ogni modo, per quanto riguarda la “data minima di assenza di nuovi casi di contagio per Regione”, la Campania è inclusa nel secondo gruppo delle regioni con zero contagi tra la fine di maggio e la prima settimana di giugno. Nello specifico, alla data del 3 giugno, dove si colloca assieme alla Puglia. Lo studio, quindi, individua diversi gruppi. Un primo gruppo riguarda quelle aree del Paese dove l’epidemia da Covid-19 “sembra nella fase finale, i contagi sono ormai prossimi all’azzeramento che dovrebbe avvenire a partire dalla terza settimana di maggio”. Secondo le proiezioni dell’Osservatorio, quindi, “a uscire per prime dal contagio da Covid-19 (cioè zero nuovi casi) dovrebbero essere le due Province Autonome di Bolzano e Trento, seguite dalla Calabria, Umbria, Sardegna e Basilicata, le quali vedrebbero azzerare i nuovi contagi a partire dal 21 maggio”. C’è poi un secondo gruppo di Regioni, in cui figura anche la Campania, che “sono in una fase leggermente più arretrata, ma potrebbero uscire dall’epidemia a partire dalla prima settimana di giugno”.

fonte fanpage.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Questa è un ottima notizia, non facciamo cavolate e teniamo duro tutti quanti ancora per un po.

    Se vuole Dio poi arriverà anche il vaccino.

  2. A giudicare dall’assembramento di bambini, adolescenti e genitori che ogni sera ormai da giorni stazionano ai giochini di viale Kennedy, senza nessun distanziamento e mascherine (stasera è l’apoteosi), direi che è meglio non smantellare ancora le nuove terapie intensive.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.