Zangrillo non ha più dubbi “Il virus si può fermare qua…”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
Il Coronavirus riacquisterà nuovamente forza con l’arrivo dell’autunno o possiamo dire di essercelo finalmente lasciato alle spalle? Ci sono diverse opinioni a riguardo, gli esperti sono infatti divisi sul tema.

Secondo il professor Alberto Zangrillo, primario di anestesia e terapia intensiva dell’ospedale Vita-Salute San Raffaele di Milano, la malattia “è uniformemente scomparsa nel contesto nazionale” e gli indicatori fanno ben sperare. Lo scrive Il Giornale.it

Dopo aver precisato nei giorni scorsi che le 21 morti registrate in Lombardia non sono state causate dal Covid-19 ma da patologie pregresse, il medico cerca ancora una volta di riportare la calma, approfittando di un’intervista rilasciata al “Corriere” per spiegare che le misure di isolamento e distanziamento sociale sono effettivamente servite ad abbassare la carica virale. Non solo. Oltre a ciò, infatti, anche la cosiddetta “forza letale” del virus si è notevolmente ridotta.

“L’interazione tra Sars-CoV-2 e l’ospite ha prodotto un cambiamento che ci ha favorito”, dichiara il dottor Zangrillo. “Tutti attendono l’arrivo della seconda ondata, io credo invece che il virus si possa fermare qua”.

Il primario del San Raffaele passa poi a commentare la situazione del Veneto, dove l’indice di contagio è purtroppo tornato a salire, arrivando ad un “Rt” pari a 1,63 (guarda il video). “Credo che abbia ragione il presidente Zaia a voler esercitare il controllo sui cluster e impedire che chi è oggetto di sorveglianza possa sfuggire: è la base della prevenzione. Oltretutto ho saputo dal governatore che si è trattato di un imprenditore che è andato in giro consapevole di non stare bene”, afferma il medico, secondo il quale il dirigente si è poi ammalato gravemente a causa della carica virale contratta in Serbia, che potrebbe essere ancora elevata rispetto a quella italiana.

“Non l’ho mai negato che il virus circoli ancora”, precisa Zangrillo, anche per rispondere alle critiche di alcuni colleghi. “Sta circolando negli Stati Uniti e in Italia nei focolai, ma qui circola in modo ‘benigno’. In questo momento in Italia ha esaurito la sua forza letale, perché sta facendo quello che fanno tutti i virus, cioè adattarsi al suo ospite. Questo non vuol dire che sia mutato, ma qualcosa sta accadendo a livello delle proteine di superficie del virus: le stesse modificazioni che lo rendevano molto letale tre mesi fa, adesso lo rendono meno aggressivo”, continua.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti, Zangrillo spiega al “Corriere” che il Coronavirus sta circolando soprattutto nei giovani, dal momento che sembra essersi abbassata l’età media. A causa dell’elevata contagiosità, sono aumentate le ospedalizzazioni. Non è salita, tuttavia, la mortalità, questo perché probabilmente anche negli Usa il virus non è più in grado di scatenare una malattia grave. “Se per caso la curva dei decessi iniziasse a risalire, bisognerebbe riconsiderare l’ipotesi”, aggiunge il professore.

Anche in Italia il Coronavirus sta in ogni caso continuando a circolare, ma secondo Zangrillo è ora possibile riprendere con le nostre attività. “Credo che abbiamo il 50% di possibilità che il Coronavirus ad autunno se ne vada”. L’importante, insiste il medico, è che venga rimesso in equilibrio il rapporto tra l’ospedale e il territorio. Gli ammalati, infatti, devono essere ricoverati subito, dal momento che per combattere questa patologia è importantissimo agire con tempestività.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. È arrivato Burioni 2,ma statev zitt che fate solo magre figure e siete pure potenziali seccie!

  2. Egregi uomini di “scienza” ma non vi sembra di creare ulteriore confusione in un clima così difficile. Il dottorato impone non solo la “Sapientia” ma soprattutto la capacità di comunicare la conoscenza in forme esaustive, concrete,tangibili, riproducibili. Perchè parlate solo per farvi pubblicità o farvi conoscere??? Così create un danno enorme ai giovani che non hanno ancora lo scheletro caratteriale per poter soppesare le reali esigenze dovute disgrazie del nostro tempo. Vergognatevi, anzi mi vergogno io per voi quando ho creduto anni fà che essere “dottore” in qualsiasi disciplina medica e non, comportasse la responsabilità di accrescere il bagaglio non solo culturale ma caratteriale della nostra società. Vergognatevi medici dispensatori di confusione e non di certezze.” tacet dubium”

  3. ma guardate tutti questi trollifrolli e anonimi come si sbracciano per accusare zangrilllo adesso, mentre dormivano quando il burlone in conflitto di interessi ha straparlato dicendo cacate per mesi senza contraddittorio e cercando di vendere il proprio prodotto ai fessi come i trolli che ci hanno creduto alla grande!
    Trollofrollo, e tu che fonte autorevole hai? sei tu la fonte? quale sarebbe? giusto per capire

    Zangrillo è solo uno dei tantissimi che lavora coi malati, realmente, mentre il burlone no. Zangrillo è sulla stessa linea infatti di tutti gli altri medici di corsia veri, come Bassetti, De Donno, Remuzzi e decine di altri. Dopotutto la prova di quanto dicono sta nei fatti: gli ospedali sono deserti da settimane. Provate ad andarci e ve ne renderete conto.
    Pure voi annebbiati dalla propaganda procovid, non avete visto i servizi e le inchieste sugli ospedali vuoti? fatevi un giro nei nostri ospedali, chiedete ai medici da quanto tempo non hanno l’ospedale pieno, chiedete quanto tempo hanno avuto il tutto esaurito nei cosiddetti reparti covid qui da noi.. e poi tornate a farneticare. Avete ucciso l’Italia e i nostri figli pagheranno caro la vostra mancanza di lucidità, intelligenza e spirito di critica autonoma.
    Se il virus c’era a marzo non vuol dire che debba esserci per forza a luglio, novembre e per i secoli a venire, lo capite o no?
    Questo virus ha avuto esattamente il tipo di decorso dell’influenza, se non fosse per la campagna mediatica a corredo. Basta guardare i numeri, cercateveli da soli e comparateli.

    Salernitano: purtroppo in parte è vero, mi vergogno per certi medici, ma quelli che ti impongono medicine quando non necessarie, o quelli che tacciono sui pericoli di farmaci e vaccini NONOSTANTE siano chiaramente scritti sul bugiardino, o quelli che pensano prima al profitto e poi alla cura del paziente. I tipi alla burloni, trisanti, lofalco .. ecco, di questi io mi vergogno..

  4. Io vorrei sentire anche i primari del Ruggi, quello dell’Umberto I e quello di Curteri prima di farmi un’opinione. Sono gente che lavorano con gli ammalati….

  5. questo ogni volta che apre bocca succede un guaio, pensasse ai suoi 40mila morti IN PIU’ in un mese nella sua efficientissima Lombardia.

  6. 22.57 dove li hai presi quei numeri? al bingo? se tutta italia ha 34000 morti in tutto CON covid e 148 PER covid, dove li hai sognati 40000 morti in più nella sola lombardia? non ti vergogni?

  7. 16:32 ecco, bravo, sarebbe stata la cosa più bella da vedere, medici veri, di corsia, che si confrontavano in tv con le varie esperienze sul territorio, ma quello che non hai ancora capito è che sono stati volutamente bloccati, a vantaggio di quei pochissimi collusi e in conflitto di interessi che abbiamo visto comandare in tv e come emissari dell’oms che è la piu collusa in tutto questo

  8. Guarda che ti si riconosce tale e quale, senza che ti cambi nickname ogni due giorni.

    I numeri sono quelli ufficiali della sanità lombarda, che si trovano nell’unico posto dove i furbacchioni come te non guardano mai, ovvero esattamente sotto il tuo naso.
    Poi ovviamente quelli come te sono furbi, quindi basta scrivere che 148 sono morti PER, altri CON e altri IN SU PER TRA FRA e vi sentite intelligenti, e non andate neanche a vedere come mai la mortalità TOTALE, ovvero l’unico dato che interessa e che non si può manipolare, in Lombardia è aumentata a dismisura da marzo. Saranno tutti morti per la nebbia.

  9. come si fa a essere così cretino come questo 23e41?!? e tu facci capire, ti chiameresti esattamente “per pino/july/abbiamopersoilconto”??!?! certo che in quanto a intelligenza stai proprio messo male.
    I numeri? sono quelli che ha scritto july, fonte JohnHopkins che raggruppa tutti i dati mondiali, ma pure il bollettino sul sito dell’ ISS dice esattamente quello. Invece i tuoi numeri stanno solo nel tuo cervello andato a male, sono semplicemente FALSI! 40000 morti nella sola lombardia?? Che cretino, allora pubblica il link al sito ufficiale dove sta quel dato, sono curioso! tanto a te lo passano il link, e immaginiamo il perchè.
    Roba da pazzi, uno che si firma “per pino/july/abbiamopersoilconto” accusa altri di cambiare nome! su che base poi? bahhh

    Cretino, i 148 stanno nel rapporto dell’ Istituto Superiore di Sanità, aggiornato qualche giorno fa, e i morti TOTALI in Italia (con e per) sono circa 35000. Fattene una ragione.

  10. Esistono i dati ufficiali ISTAT….come ha scritto giustamente 23:41 comparando la mortalità marzo-maggio 2019 a quella di marzo- maggio 2020 ci sono saldi di migliaia di morti in più(dati indiscutibili). Quando ti serve critichi L’ISS, ora esci con la bufala dei 148 morti con una lettura ridicola.
    Farete la la fine di Bolsonaro?

  11. Leggete l’articolo, Zangrillo osserva il dato e fa delle osservazioni. Non nega che le misure adottate siano servite, non nega che la carica virale e i contagi siano diminuiti grazie al lockdown e per il resto formula delle ipotesi ed esprime degli auspici. Afferma che il virus “potrebbe” essersi adattato all’organismo umano pur senza mutare (???) e che lo scenario è incoraggiante. Dire che la seconda ondata può esserci al 50% equivale a lanciare una monetina in aria e fare testa o croce. Insomma, il totem dei negazionisti, minimizzatori, runners, analisti di dati e virologi della domenica operanti sotto plurimi nicknames, no dice nulla che non potrebbe dire il primario di urologia del Curteri o qualsiasi dottorando. Forse perché anche lui, nei suoi reiterati tentativi di far politica, sa che la scienza è un’altra cosa e una volta persa credibilità è difficile recuperarla.

  12. per il cretino delle 6 e 18, i dati ufficiali istat non contano nulla perchè provvisori e presi in modo “fuorviante”. Quello di cui parli è il rapporto INPS. Comunque l’errore di quel confronto sta nel considerare una fase di picco, di un anno, con lo stesso periodo dell’anno precedente dove il picco però è avvenuto in altro periodo!
    Resta il fatto che il beota, che forse eri pure tu, alle 23:41 ha scritto che ci stanno 40000 morti in PIU PER COVID nel 2020! Palesemente FALSO, perchè i morti TOTALI covid sono 35000 ad oggi! Se non lo capisci arrangiati.
    Idiota, al sito www. epicentro. iss. it/ coronavirus/ sars-cov-2-decessi-italia ci stanno i dati ufficiali dell’ISS, la bufala è la TUA, infatti dicono che ad oggi sono 153 morti con ZERO patologie. La lettura ridicola è la tua.
    Bolsonaro? mi pare che sta benissimo , e il Brasile sta infinitamente meglio di noi, avendo una mortalità della META’ e una letalità minore in UN TERZO della nostra! Quindi vatti a vergognare nel cezzo tu e la museruola che tanto ti è utile per non dire cagate.

  13. un bell’esempio di cervello in fuga di primo mattino: 06:18. In altre parole, come leggere un testo e non capirci nulla! non ti viene in mente che l’influenza viene da novembre ad aprile e che forse l’anno scorso non c’era il picco tra marzo e maggio??? che pena che fai.
    Neh scemo, il rapporto dell’iss dice quello, i morti per solo covid sono quei 148, anzi 153 in questo momento, quindi sei ridicolo tu.
    Per colpa vostra e dei vostri cervelli in fuga avremo dittatura a vita, e vivremo mascherati e con un governo che calpesta tutti i diritti fondamentali costituzionalmente garantiti.

    Max73, un altro che si fa le canne e va di fantasia. Chi te lo dice che siamo tutti la stessa persona sotto diversi nomi? da cosa lo hai “capito”? Sei tu che non vuoi capire la farsa che va avanti da gennaio: dovevano essere solo due settimane, per limare il picco.. niente maschere.. niente guanti… siamo arrivati a fine “epidemia” e per magia i guanti diventano obbligatori e le museruole pure! poi giravolta degli “esperti oms e nostrani” e i guanti diventano non obbligatori, anzi no, pericolosi.
    Qui si tratta di tagionare con la propria testa e voi a quanto pare non ne siete capaci, andate solo su qualche sito di fiducia o più verosimilmente su qualche tv strappalacrime, e scopiazzate le cose dette lì dagli esperti, che da gennaio hanno detto qualunque cosa.
    Per contro, quelli che chiamavate “ciarlatani o novax o negazionisti” hanno detto praticamente sempre la stessa cosa, che si è avverata ad oggi!

    Max73 anzi Min73, quando dovrebbe finire questa pagliacciata secondo te????????? numeri, condizioni, modalità: parla. Lo capisci che stanno considerando malati gli “asintomatici”?? hanno creato la malattia che si chiama asintomaticità! LO CAPISCI che potrebbe finire anche mai piu????? ecchecazz

  14. ue maxx ti devi solo leggere due dati dell’ iss e dell’istat, e poi basta che taci e fai piu bella figura. Poi magari pensa a quello che hanno detto da gennaio al governo neonazicomunista:
    È solo una maschera
    Sono solo 2 metri
    Sono solo 2 settimane
    Sono solo attività non essenziali
    Sono solo lavoratori non essenziali
    Sono solo poche settimane
    È solo un ristorante
    È solo un bar
    È solo una chiesa
    È solo per tracciare
    È solo un chip
    È solo fino a quando non riceviamo un vaccino…

    Lo capisci? non sembra. Infatti visto che non riuscite a capire vi attaccate a questioni di nick o offese preconfezionate o accuse di negazioni o palle del genere.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.