Caos zona rossa, la Sonrisa non fornisce gli elenchi dei partecipanti agli eventi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
La Sonrisa non sta fornendo gli elenchi delle persone che hanno partecipato nelle ultime settimane agli eventi organizzati all’interno della struttura divenuta celebre con il programma tv “Il Boss delle Cerimonie”.

E’ quanto denuncia in una nota l’Unità di Crisi della Regione Campania che ha avviato nelle scorse ore lo screening nella mini zona rossa di Sant’Antonio Abate, disposta fino al prossimo 25 agosto.

Sono stati sottoposti a tampone negli ultimi due giorni oltre 400 cittadini. Di questi, al momento, sono risultati positivi altri 4 abitanti nella strada posta in quarantena, che si aggiungono ai casi registrati nei giorni scorsi. Da questa mattina sono state attivate nel Comune di Sant’Antonio Abate 15 postazioni per sottoporre a tappeto, ai test rapidi, l’intera popolazione che conta circa 20mila abitanti. Tra oggi e domani l’intero screening di massa sarà completato.

Nella nota l’Unità di Crisi regionale affronta la questione elenchi: “E’ urgente e necessario che la struttura ricettiva, come già da reiterate richieste ufficiali dell’Asl Napoli 3, fornisca gli elenchi e dia indicazioni precise su tutti i partecipanti ai vari eventi, feste e iniziative di qualsiasi tipo, che si sono svolte nelle ultime settimane. Finora è stato possibile ricostruire i contatti per sole poche decine di partecipanti.

Della mancata esibizione degli elenchi è stata già informata l’autorità giudiziaria. Il Presidente della Regione – si legge – ha invitato la direzione dell’Asl a richiedere ufficialmente l’impegno diretto e immediato delle forze dell’ordine affinché vengano forniti gli elenchi di quanti hanno partecipato agli eventi – per poter procedere all’individuazione tempestiva di eventuali altri contagi – e perché vengano perseguiti comportamenti irresponsabili che vanno oltre il tollerabile”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. E anche logico,perchè poi dovrebbe fornire pure le fatture,e poi oltre alla beffa del ( coronavirus ) poi subentrerebbe pure la finanza……………………………………………..

  2. Questo succede quando si pensa di fare i furbi….quello che semini,raccogli..prima o poi la ruota gira

  3. Leggo i commenti e sono sempre più convinto che il virus non abbia fatto il suo corso! I decessi dovevano essere molti di più tra gli imbecilli. Tutti frustrati che avrebbero voluto festeggiare alla Sonrisa ma, da pezzenti quali sono, non se lo possono permettere. Quando la volpe non arriva all’uva… Vorrebbe tagliare la pianta!!!
    Accontentatevi delle vostre misere vite e non augurate il male al prossimo…

  4. che Lei, o è nell’elenco degli “innominabili” , o è un perfetto analfabeta, non riuscendo a comprendere la notizia nella sua interezza.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.