Dj morta, il padre di Gioele riconosce le scarpette blu

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Tra gli indumenti trovati mercoledì vicino ai resti compatibili con quelli di un bambino di circa quattro anni, l’età di Gioele, ci sono anche un paio di scarpette blu. Il padre del piccolo, Daniele Mondello, le ha riconosciute: appartenevano a suo figlio. Sull’uomo sarà inoltre eseguito un prelievo per permettere un esame comparativo tra il suo Dna e quello dei resti del bimbo.

I resti compatibili erano stati trovati martedì da uno dei volontari impegnati nelle ricerche del piccolo e della madre: erano a circa 200 metri dal tratto di autostrada dove Viviana Parisi e il figlio erano stati visti vivi per l’ultima volta. Una circostanza, questa, che ha portato il padre del piccolo a sollevare “dubbi sui metodi delle ricerche”, perché per il ritrovamento sono bastate “cinque ore di lavoro di un volontario rispetto a 15 giorni di 70 uomini esperti”.

 

Pm: “Valutare il percorso di donna e bambino” – “Il primo passo da fare è valutare i luoghi dove sono stati ritrovati i vari  resti che purtroppo erano sparsi”, ha affermato il procuratore di Patti Angelo Cavallo. “Si devono valutare – ha sottolineato iil magistrato – i possibili tragitti della signora, del bambino, dei terzi, di animali. Oggi c’è questo lavoro iniziale le da fare. La zona dove abbiamo rinvenuti i resti percorrendo 50-60 metri di boscaglia si arriva ad un sentiero che potrebbe essere collegato al traliccio traliccio, ma è un’area vegetazione fitta. Trai due luoghi in linea d’aria c’è una distanza di circa 300 metri”.

 

“I periti ci hanno fornito una pista chiara” – “Noi non aspettiamo i 90 giorni per avere i risultati scritti della consulenza dei nostri periti”, ha proseguito il pm. “Loro ci dicono immediatamente quello che, secondo loro, è successo. Già ce lo hanno detto. E posso dire che loro delle certezze le hanno a loro modo comunicate, riservandosi all’esito di accertamenti, in particolare di quelli istologici. Ma una pista, una lettura chiara degli avvenimenti già c’è stata data”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.