Derubato dal figlio perde la testa e picchia i carabinieri: arrestato a San Marzano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
E’ passato dalla ragione al torto, da derubato a uomo violento. E, alla fine, è stato arrestato dai carabinieri. Si è conclusa dietro le sbarre la sfuriata di un genitore 55enne, residente a San Marzano, che – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – dopo aver riscontrato che il figlio, per l’ennesima volta, gli aveva prosciugato la carta di credito, si era recato in caserma per la denuncia. Di fronte alla risposta dei carabinieri di non poter intervenire, ha perso il controllo e avrebbe dapprima colpito a pugni e calci il figlio, che si era trovato a passare in bici in zona, e poi anche un maresciallo, intervenuto per evitare che la lite familiare degenerasse.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.