De Luca replica a Gramellini: ‘Ecco perché ho mostrato la Tac di un paziente’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
“Perché Vincenzo De Luca ha deciso di mostrare la lastra dei polmoni di un trentasettenne ricoverato al Cotugno di Napoli con il Covid? Al di là del buongusto (la prossima volta mostrerà la tac di un trauma cranico per scoraggiare gli incidenti stradali?), come mai ha voluto trasformare un caso abbastanza eccezionale in una storia emblematica?

Immagino che De Luca lo abbia fatto per spaventare i suoi amministrati più giovani, ritenendo la paura il migliore antidoto contro il diffondersi del contagio”. E’ un passaggio dell’intervento di Massimo Gramellini sul Corriere della Sera dal titolo ‘La Lastra di De Luca’.

De Luca – prosegue Gramellini – è un presidente di Regione, e il compito istituzionale dei presidenti non consiste nello spaventare i cittadini, ma nel far funzionare gli ospedali, dotandoli dei posti di terapia intensiva che in questi mesi di tregua si sarebbero potuti e dovuti allestire, magari nel tempo dedicato a mostrare lastre e minacciare l’uso di lanciafiamme in tv.

Invece, dopo appena due settimane di recrudescenza del virus, gli ospedali della Campania sono già in affanno, e De Luca invoca il lockdown perché per sua stessa ammissione non è in grado di gestire le conseguenze prevedibili della crisi sanitaria. Quando un problema diventa troppo complicato, molti politici preferiscono rimuoverlo, chiudendolo in casa.

LA REPLICA DI DE LUCA SU FACEBOOK. “Diversamente da quanto sostenuto da Massimo Gramellini, si conferma che la Campania ha posti letto sufficienti (posti letto di degenza Covid attivati fino alla giornata di ieri: 1.500 – posti letto di degenza Covid occupati: 1.118), soprattutto per le terapie intensive (posti letto di terapia intensiva Covid attivati fino alla giornata di ieri: 227 – Posti letto di terapia intensiva Covid occupati: 105) per far fronte all’attuale emergenza.

Per il resto si conferma, da parte degli epidemiologi, che è in crescita la gravità delle condizioni dei pazienti Covid. Ho mostrato la Tac di un paziente, semplicemente per rendere chiaro a tutti la serietà del problema che abbiamo di fronte.

La proposta di misure restrittive che avanzo è legata alla valutazione dell’Unità di crisi e ha l’obiettivo di frenare l’espansione dell’epidemia a tutela dei nostri concittadini. Ogni altra interpretazione è francamente gratuita”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Si è imparato a leggere le TAC , ma che bravo . E’ diventato il più preparato di tutti i medici campani. Prima invece era il più bravo di tutti gli ingegneri ed architetti.

  2. Non sono un negazionista, ritengo che per tutelare le persone anziane e le persone a rischio bisogna attuare il distanziamento ed indossare la mascherina.
    Non dico che il lockdown in Campania non sia necessario perché nella situazione in cui siamo arrivati non ci sono altre soluzioni. Dico però, con piena convinzione, che:
    1) Papino prima di ordinare il lockdown dovrebbe ammettere i suoi errori, ritornare con i piedi per terra e cominciare a dire la verità (è stato totalmente ininfluente nella gestione della pandemia sia nella prima che nella seconda ondata, nonostante che abbia affermato di aver fatto meglio e prima di altre regioni, mentre invece ha dormito con la zizza in bocca per 7 lunghi mesi) ;
    2) prima di ordinare il lockdown doveva illustrare le modalità di sostegno al reddito per le categorie che verranno inevitabilmente danneggiate da questa decisione ;
    3) prima di ordinare il lockdown doveva ridurre drasticamente il suo stipendio e quelli di tutti i dipendenti pubblici della Regione Campania ( non è giustificato il fatto che vengano retribuiti normalmente perché per loro il lockdown potrebbe durare all’infinito tanto siamo noi cittadini a pagare) ;
    4) prima di ordinare il lockdown dovrebbe dire la verità sulla sanità campana che era ed è da terzo mondo (macchinari ed attrezzature obsolete, ambulatori ASL da incubo, liste di attesa con tempi biblici, convenzioni con strutture pubbliche continuamente sospese, etc.).
    Chiunque, con il suo approccio, potrebbe fare il governatore della regione Campania, basta dire che va tutto bene, che i problemi sono causati da altri, che in Campania si fa meglio e prima.
    E gli ebeti parassiti continuano a sostenerlo…….

  3. Si può essere
    arrabbiati ma De Luca non fa che anticipare quello che fra poco farà diramerà il governo nazionale. La Campania “chiude” come tutta Italia e come sta accadendo nel resto d’Europa. Allora sono tutti incapaci ?

  4. Se stava Caldoro che fine avremmo fatto…. Almeno De Luca ha gli attributi per decidere e far parlare, anzi si fa promotore di iniziative che poi tutti i governatori accettano, perfino il Governo se ne fa carica, se poi ai rosicatori, quelli ventennali, che per far vedere che contano politicamente, denigrate, anzi sfogatevi, ne riparleremo il 2025…

  5. Salernitano verace ha ragione. Concordo pienamente.
    Aggiungerei però
    5) De Luca chiudi la bocca e non fare il guappo di cartone. Hai rotto con i tuoi discorsi senza contraddittorio, con le tue minacce e i tuoi toni aggressivi.
    I risultati si sono visti e sentiti…

  6. O sceriff dove tutto è il migliore solo per lui e i suoi servi stavolta il suo covid gli ha fatto il servizio mettendolo spalle al muro adesso sta’ nel panico da inetto qual’e’ non sa fare altro che chiudere….

  7. che dio vi maledica tutti, voi miseri esseri umani che disprezzate la vita e pensate solo a creare caos in una situazione cosi’ difficile. Possiate soffrire dolori indicibili

  8. A chiudere tutto non ci vogliono grandi capacità amministrative, magari ci può pensare anche tuo figlio il deputato casertano. Se non sai dare nient altro dimettiti. Almeno se devo stare a casa non voglio sentire la tua voce e la tua brutta faccia

  9. non ci sono parole sufficienti, è scoppiata la verità insieme ai palloni gonfiati da bugie e furbizie. VERGOGNA!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.