Misure anti Covid, De Luca attacca: “Divieti insufficienti, aiuti per 20 miliardi”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Sulle misure anti Covid, contenute all’interno del nuovo Dpcm varato ieri, Vincenzo De Luca torna ad attaccare – come titola il quotidiano “Il Mattino” – il governo: «Divieti insufficienti, aiuti per 20 miliardi». Il governatore della Regione Campania invoca un piano nazionale di aiuti socio-economici e sostiene, nel corso dell’intervento alla trasmissione Rai “Che tempo che fa” che con così tanti casi al giorno «nessun sistema sanitario può reggere».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ieri ha fatto un altra esibizione comica con la spalla Fazio.
    Non sono un negazionista, ritengo che per tutelare le persone anziane e le persone a rischio bisogna attuare il distanziamento ed indossare la mascherina.
    Non dico che il lockdown in Campania non sia necessario perché nella situazione in cui siamo arrivati non ci sono altre soluzioni. Dico però, con piena convinzione, che:
    1) Papino prima, ribadisco PRIMA, di ordinare il lockdown doveva ammettere i suoi errori, ritornare con i piedi per terra e cominciare a dire la verità (è stato totalmente ininfluente nella gestione della pandemia sia nella prima che nella seconda ondata, nonostante che abbia affermato di aver fatto meglio e prima di altre regioni, mentre invece ha dormito con la zizza in bocca per 7 lunghi mesi) ;
    2) prima di ordinare il lockdown doveva illustrare le modalità di sostegno al reddito per le categorie che verranno inevitabilmente danneggiate da questa decisione ;
    3) prima di ordinare il lockdown doveva ridurre drasticamente il suo stipendio e quelli di tutti i dipendenti pubblici della Regione Campania ( non è giustificato il fatto che vengano retribuiti normalmente perché per loro il lockdown potrebbe durare all’infinito tanto siamo noi cittadini a pagare) ;
    4) prima di ordinare il lockdown doveva dire la verità sulla sanità campana che era ed è da terzo mondo (macchinari ed attrezzature obsolete, ambulatori ASL da incubo, liste di attesa con tempi biblici, convenzioni con strutture pubbliche continuamente sospese, etc.).
    Chiunque, con il suo approccio, potrebbe fare il governatore della regione Campania, basta dire che va tutto bene, che i problemi sono causati da altri, che in Campania si fa meglio e prima.
    E gli ebeti parassiti continuano a sostenerlo…….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.