Verso lo scenario 4, il più grave: ecco cosa prevede

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Secondo l’Iss, in questo scenario si verifica una “situazione di trasmissibilità non controllata con criticità nella tenuta del sistema sanitario nel breve periodo”. Previste anche “misure molto aggressive”. Il nostro Paese, al momento, si colloca nello step precedente ma, con i numeri dei contagi in costante crescita, potrebbe essere proiettata verso questa nuova situazione

I VALORI RT REGIONALI – Nello scenario 4 “i valori di Rt regionali sono prevalentemente e significativamente maggiori di 1,5” e uno scenario di questo tipo “potrebbe portare rapidamente a una numerosità di casi elevata e chiari segnali di sovraccarico dei servizi assistenziali, senza la possibilità di tracciare l’origine dei nuovi casi”

SOVRACCARICO DEI SERVIZI ASSISTENZIALI – “La crescita del numero di casi potrebbe comportare un sovraccarico dei servizi assistenziali entro 1-1,5 mesi, a meno che l’epidemia non si diffonda prevalentemente tra le classi di età più giovani, come osservato nel periodo luglio-agosto 2020, e si riuscisse a proteggere le categorie più fragili (es. gli anziani)”

DIFFICOLTÀ A PROTEGGERE I PIÙ FRAGILI – Il documento, comunque, rimarca che “appare piuttosto improbabile riuscire a proteggere le categorie più fragili in presenza di un’epidemia caratterizzata da questi valori di trasmissibilità”

IMPROBABILI RISCHI INFERIORI AL MODERATO – In uno scenario nazionale di questo tipo, rilevano ancora gli esperti nel rapporto, “è presumibile che molte Regioni/PA siano classificate a rischio alto e, vista la velocità di diffusione e l’interconnessione tra le varie Regioni/PA, è improbabile che vi siano situazioni di rischio inferiore al moderato

PROBABILI MISURE DI CONTENIMENTO AGGRESSIVE – “Se la situazione di rischio alto dovesse persistere per un periodo di più di tre settimane, si rendono molto probabilmente necessarie – avverte ancora l’Iss – misure di contenimento molto aggressive

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Scaricare IMMUNI è importantissimo.
    Purtroppo abbiamo una schiera di negazionisti, per lo più seguaci della meloni e di salvini, che rifiutano di collaborare.
    La chiusura di tutte le attività è dietro l’angolo.

  2. Ivo, si comprende lontano un miglio che 6 comunista, lascia perdere la politica e fai nel tuo cio che è giusto fare secondo l nuovi decreti

  3. Ivo il tardivo, l’app per il tracciamento è stata smentita tecnicamente pure dal creatore del protocollo bluetooth, quindi vergognati e torna sul divano imbavagliato, hai già parlato abbastanza.

  4. lo scenario 4 fantomatico era già stato stabilito almeno da agosto, lo pubblicò pino qui e poi rimosso, si diceva che partivam dal 18 settembre in spagna e poi si allargava a periodi di due settimane a tutta l’europa, per blocchi regionali. Tutto già scritto, e pure c’era scritto che avrebbero alzato artificiosamente la curva dei positivi asintomatici aumentando il numero di test pcr che abbiamo capito quasi tutti che sono inattendibili.
    la app non può funzionare, solo uno stolto puo pensare che una app puo essere utile per uno scopo come questo, perchè vorrebbe dire che tutti devono vivere con il telefono incollato addosso, guai a lasciarlo in macchina in un parcheggio ! lo capite o no? inoltre la app non può capire in alcun modo se tra te e l’altro “positivo” ci sta un vetro, un muro, un reale contatto oppure no.
    Quindi almeno per questi due motivi è totalmente una farsa, ma ci sono tantissimi altri motivi per i quali è un criterio fallimentare. Lo scopo è far abituare la gente a controlli e tracciamento in stile militare, perennemente. Dittatura in una parola, alla faccia del tardivo.

  5. La vogliamo smettere di fare gli stronzi, qua la situazione è triste veramente, i malati ci sono pure i morti, adesso stiamo calmi, aspettiamo con calma il santone di turno………. E in un silenzio canonico rispettiamo le sue indicazioni per superare il Covid 19 senza troppi danni sia economici che fisici…………..ciao

  6. x 8.17, vedi, sia i malati che i morti ci sono sempre stati, ma oggi stanno associando tutti i malati e tutti i morti al covid, lo vedi??? i morti non ci stavano pure prima, o la morte è nata nel 2020? la differenza che molti non vogliono vedere è solo quella: ora stanno dicendo che tutti i morti sono per covid, pure gli annegati e i morti ammazzati.. se non si capisce questa truffa è inutile aspettare con calma, perchè mentre aspettiamo con calma loro lavorano alla distruzione del paese e di tutti noi.. (se ho capito bene il senso di quello che volevi dire)

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.