Covid. Regione Campania: meno pressing su terapie intensive

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
In considerazione del fatto che nelle settimane scorse, dopo le richieste avanzate già a inizio ottobre, non erano arrivati che pochi medici rispetto alle necessità segnalate, la Regione ha chiesto che venisse pubblicato un bando riservato esclusivamente alla Campania. Il bando si è chiuso oggi, e il Dipartimento della Protezione Civile ha comunicato all’Unità di Crisi i risultati della “call” che era riservata al reclutamento di 450 medici.

Sono state inviate al Dipartimento 165 domande, cosi divise: 27 anestesisti, 20 infettivologi, 38 pneumologi, 80 medici di chirurgia. Sono ora in corso le istruttorie e le verifiche sulla base delle disponibilità comunicate, anche perché in relazione al precedente bando è stato registrato un numero notevole di defezioni.

Ci si augura stavolta che non vi siano rinunce, e che si possa così proseguire, come già si sta facendo, nel rispondere a una criticità segnalata da mesi, in particolare per quanto riguarda gli anestesisti.

Si registra intanto negli ultimi giorni una tenuta nei ricoveri di terapia intensiva, e tendenzialmente, un lieve abbassamento, in percentuale con il numero dei tamponi eseguiti, del numero dei positivi. Un elemento che viene seguito con attenzione ma senza distrazioni rispetto all’emergenza. Proseguono dunque il lavoro incessante e il grande impegno della sanità campana con tutte le sue componenti nella battaglia contro il Covid, e per dare maggiore serenità ai cittadini campani.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Adesso Papino dirà che il suo ultimo miracolo si sta compiendo…….
    Sono pronto a scommettere……..
    Che pagliaccio con le battute prevedibili……..

  2. della sanità campana? ma se l’annuncio di reclutare personale medico con urgenza è stata un’iniziativa del governo?!
    Che a quanto pare ha anche inviato ispettori per indagare sulla reale situazione negli ospedali…
    Sarà il momento questo, se la situazione , grazie al fatto che ci hanno rinchiuso nuovamente in casa, è migliorata, di organizzare raccolte di plasma anche in Campania, destinare FINALMENTE alle persone contagiate alcuni ospedali specifici piuttosto che altri, fare un programma di come affrontare le criticità dei prossimi mesi?
    Perchè da Marzo, le problematiche, i disservizi, le difficoltà….sembrano sempre le stesse..
    Ma prendere e copiare i protocolli seguiti dal Veneto o L’emilia ad esempio? Non c’è tempo…fate tutto quello che sono riusciti a programmare loro….
    Anche solo questo, certi racconti e certe vicende disumane e deplorevoli non sono più accettabili!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.