Prof di matematica va a prostitute nel salernitano: denunciato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Pagherà quattrocento euro di multa per le norme anti Covid e dovrà comparire anche in tribunale un prof di matematica salernitano denunciato mentre era con l’auto accanto ad una prostituta in località Campolongo sabato mattina come racconta La Città.

Il docente ha cercato di giustificarsi con i vigili urbani dicendo di essere diretto a Battipaglia per andare a prendere il figlio. La sua auto, però, era rivolta in direzione Capaccio e non Battipaglia. Ritenuta poco credibile è scattata la denuncia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Addirittura sotto processo per essere andato a prostitute. La prostituzione non è reato. Il favoreggiamento e lo sfruttamento della prostituzione quello sì. Ma a meno che non sia cambiata la legge da ieri a oggi, non si và davanti a un giudice per essere andato con una prostituta. E’ una violazione amministrativa. Poi scrivete professore di matematica. Perchè alcune categorie di lavoratori possono andarci ed altre no?

  2. al posto di pensare agli assembramenti ed a quei commercianti che se ne fregano del contagio causando migliaia di morti a chi vanno a rompere??? mhaa che razza di Italia e’ questa?

  3. Arido lo scopo di questo articolo che non è quello di evidenziare il mancato rispetto, da parte prima di un uomo., delle norme anticovid ma di mettere alla berlina il professionista.
    Rivedete le modalità di comunicazione e forse con il tempo potreste diventare testata giornalistica reale

  4. … per Anonimo delle ore 14,06:
    … se puoi dare indicazioni certe perché continui a dire caxxate❓ fai delatore e segnala in modo civile le violazioni e doved avvengono… NON FARE ILLAZIONI GRATUITE E NON INDICARE CATEGORIE DI LAVORATORI CHE CON LE PROPRIE FORZE CERCANO DI NON CHIUDERE LE PROPRIE ATTIVITÀ.
    SONO CERTO CHE SEI UNO STIPENDIATO DEA P. A. O UN SOGGETTO DA PARTECITATE.. NON PARLERESTI COSÌ SE SAPESSI DA QUANTI SFORZI E SACRIFICI È COMPOSTO IL REDDITO DI CHI HA UN’ATTIVITÀ. OVVIAMENTE. NON PARLÒ DI COLORO CHE NELLA CATEGORIA NON SONO CIRRETTI, D’ALTRONDE, NELLA TUA CATEGORIA TU PRIMEGGI SICURAMENTE.

  5. solo in italia possono scrivere questi articoli ed evidenziare in che settore lavora la persona multata , qua si pagano fior di quattrini per combattere un fenomeno che invece porterebbe tanti soldi nelle casse dello stato legalizzandolo ma qua è tempo perso.

  6. Mah,in tanti paesi la prostituzione è un’attività come un’altra; sappiamo tutti che ad Amsterdam c’è il quartiere a luci rosse e le prostitute lavorano guadagnano e pagano le tasse ma perché non farlo anche in Italia?
    Così potrebbero andare anche i Presidi e gli insegnanti di Disegno!
    Ovviamente quando è finita la pandemia

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.