Coronavirus: un farmaco garantirebbe l’immediata immunità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Dalla GGran Bretagna arriva una notizia che potrebbe rivoluzionare i sistemi per contrastare il virus responsabile della Covid.

Si tratta di un farmaco che garantirebbe l’immunità per 6-12 mesi contro la malattia. E’ questo l’obiettivo di una sperimentazione avviata in Gran Bretagna. Si tratta di una terapia in grado di sviluppare anticorpi che potrebbe garantire un’immunità in grado di spingersi anche fino ad un periodo di un anno.

A riferirlo è il Guardian. Come funziona il farmaco? Il prodotto è in grado sviluppare anticorpi molto forti e resistenti in grado di farwe da barriera nei confronti della malattia. Il farmaco potrebbe essere somministrata come trattamento di emergenza a pazienti ricoverati in ospedale e a ospiti delle case di cura.

In questo modo si eviterebbe la nascita di focolai con il coinvolgimento di soggetti fragili. Il farmaco potrebbe essere somministrato anche a persone che vivono in famiglie nelle quali qualcuno ha contratto il virus.

La professoressa Catherine Houlihan, virologa presso l’University College London Hospitals NHS Trust (UCLH), sta conducendo lo studio battezzato Storm Chaser. «Se riuscissimo a dimostrare che questo trattamento funziona e può evitare che le persone sono esposte al virus arrivino a sviluppare» la malattia legata al «Covid-19, si aggiungerebbe un ulteriore elemento all’arsenale di armi che viene sviluppato per combattere questo terribile virus»

Il farmaco, si legge nell’edizione online del quotidiano, è stato sviluppato dall’UCLH e AstraZeneca, la società farmaceutica che, insieme all’Università di Oxford, ha anche creato uno dei vaccini che saranno utilizzati contro il coronavirus.

L’obiettivo dello studio è dimostrare che il cocktail di anticorpi protegga dal Covid-19 per un periodo compreso tra sei e 12 mesi. I soggetti coinvolti nel trial ricevono due dosi, una dopo l’altra. Se dovesse essere approvato, si legge, il trattamento verrebbe offerto a qualcuno che è stato esposto a Covid negli otto giorni precedenti. Il farmaco potrebbe essere disponibile a partire da marzo o aprile se dovesse arrivare l’ok dell’ente regolatore regolatore nazionale.

Lo studio coinvolge l’ULCH, diversi altri ospedali britannici e una rete di 100 siti in tutto il mondo. “Ad oggi abbiamo somministrato” il farmaco “a 10 soggetti partecipanti – personale, studenti e altre persone – che sono stati esposti al virus a casa, in un ambiente sanitario o in aule studentesche”, ha detto Houlihan.

FONTE IlSecoloXIX

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ma basta con le stupidaggini. Oggi anche ilFattoQuotidiano, non nuovo a tesi complottiste, pubblica un articolo su un “miracoloso farmaco che avrebbe potuto salvarci tutti”, prodotto in Italia e offerto gratis per le prime 10.000 dosi, per di più. Poi fai delle ricerche e scopri che i trial clinici di questo farmaco miracoloso sono inconcludenti e che solo in 1 gruppo di test su 4 ha dimostrato una differenza significativa rispetto ai placebo. E che, sopratutto, né l’EMA né l’AIFA si sognano di autorizzarlo. Sarebbe il caso di smettere di seminare zizzania. La pandemia è andata come è andata, ci saranno anche stati errori e disattenzioni, ma è ridicolo (oltre che falso) pensare che avevamo la soluzione a portata di mano e non l’abbiamo sfruttata.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.