Frana di Amalfi: ripristino in 90 giorni. Regione garantirò fondi necessari

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Si è tenuta nella sede del Genio Civile di Salerno la riunione convocata dal Presidente Vincenzo De Luca per affrontare le problematiche create dalla frana verificatasi in Costiera Amalfitana nel Comune di Amalfi. All’incontro hanno partecipato, con il sindaco Daniele Milano, anche i responsabili della Protezione Civile Regionale e dell’Anas.

L’obiettivo della Regione è quello di far scattare interventi immediati per il ripristino della circolazione e la messa in sicurezza dei costoni interessati. Occorrono tempi straordinari e un lavoro su tre turni, 24 ore su 24, anche nelle ore notturne. L’Anas ha eseguito tutte le verifiche tecniche, dalle quali risulta che è possibile raggiungere l’obiettivo prefissato di un intervento definitivo e non provvisorio, in 90 giorni.

Il Presidente De Luca ha garantito che la Regione metterà a disposizione tutti i fondi necessari per la messa in sicurezza dell’area che ovviamente non può rimanere nelle attuali condizioni, in considerazione del grave disagio venutosi a creare. La Regione sarà impegnata in una verifica nei prossimi giorni anche sugli altri interventi di messa in sicurezza che dovranno essere realizzati e sui progetti infrastrutturali già programmati e finanziati e che riguardano questo tratto di Costiera. 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ogni anno è la stessa storia. Una volta una frana ad Amalfi, una volta tra Vietri e Salerno, una volta più in altre zone, una volta si interrompe la ferrovia che arriva a Vietri (e quindi in Costiera) per mesi e mesi… Complimenti per essere sempre previdenti ! p.s. Mi raccomando..dall’altro lato della provincia sono quasi due anni che si aspetta il ripristino della litoranea all’altezza del ponte Asa di Pontecagnano. Strada che, se per caso fosse sfuggito, arriva anche ai famosi templi di Paestum. Bene così!

  2. Mi preme sommessamente sottolineare che uno dei compiti istituzionali della regione è fare quello che in questo caso ha “promesso” di fare…….
    Quindi non c’è da ringraziare nessuno né di beatificare chi promette e dice di fare miracoli…

  3. Anzichè riunirsi dovrebbero dimettersi.
    1) il comune invece di fare piazze e piazzette, appalti e sub-appalti, dovrebbe, per prima cosa, pensare a fare manutenzione, pulizia dei tombini, opere di regimentazione delle acque ed abbattere le distese di lamiere ondulate che si son viste anche nelle foto del disastro;
    2) l’Anas dovrebbe controllare i costoni e gli argine della strada statale tutti i giorni, invece non è in grado nemmeno di togliere le erbacce dalla cunetta;
    3) il genio civile è un carrozzone che non serve più a niente;
    4) la protezione civile l’unica cosa che protegge è …se stessa;

    In tutto questo regna la speculazione sui problemi dei cittadini che, più guai passano, più vedono aumentare il potere affabulatorio di un messia …che risolve tutto lui

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.