Crisanti: ‘Altri Paesi Ue chiudono, noi pensiamo a sciare e mangiar fuori’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Allarme varianti in tutta Europa, altri Paesi Ue chiudono. Piuttosto che pensare a sciare e mangiare fuori, anche in Italia dovremmo decidere un lockdown come è stato un anno fa a Codogno.

Ormai le zone rosse non bastano più. Anche il virologo Andrea Crisanti, come il consigliere del ministro Speranza Walter Ricciardi, ritiene che il governo debba stringere ancora le misure per la lotta al Covid e ne parla in una intervista a La Stampa.

‘Gli impianti di sci non riaprono? E vorrei vedere! Il 20% dei contagiati presenta la variante inglese e la percentuale è destinata ad aumentare. Bisognava fare il lockdown a dicembre, prevenendo tutto questo, mentre ora siamo nei guai. Come se ne esce? Con un lockdown duro subito per evitare che la variante inglese diventi prevalente e per impedire che abbia effetti devastanti come in Inghilterra, Portogallo e Israele’, risponde Crisanti.

Niente sci, zone gialle e neanche arancioni, per il virologo che ha collaborato con il Veneto di Zaia all’inizio dell’epidemia. ‘Va chiuso tutto e va lanciato un programma nazionale di monitoraggio delle varianti’. ‘Dove si trovano le varianti brasiliana e sudafricana servono lockdown stile Codogno, non le zone rosse che sono troppo morbide’. Gli sviluppi, aggiunge, dipenderanno dalla dinamica del contagio, ‘ma se va come all’estero ci sarà un’impennata importante a fine febbraio’.

D’altra parte, all’estero sono molto prudenti. ‘La Germania continua il lockdown, la Francia pure, l’Inghilterra anche, solo noi pensiamo a sciare e a mangiar fuori. Tutti vogliamo una vita normale, ma non si realizza se non si controlla la pandemia’.

‘Il rischio attuale – afferma Crisanti – è la diffusione della variante inglese, che se non si ferma subito aumenterà di molto la circolazione del virus e di conseguenza il rischio ulteriore di altre varianti, tra cui alcune che potrebbero resistere ai vaccini’.

Quanto al nuovo governo e alla conferma di Speranza, Crisanti risponde: ‘Credo sia stato giusto confermare Speranza, perché conosce le carte. Però conta molto chi lo consiglia e lì forse qualcosa va cambiato. Non può rimanere tutto com’è’. Non si riferisce a Ricciardi, che ha posizioni simili alle sue? ‘Ne sono contento, ma non basta – risponde Crisanti – Mi riferisco ai tecnici del ministero e al Cts, che sono più ascoltati di lui. Le politiche adottate fin qui sono state sempre di rincorsa al virus, mentre è venuto il momento di anticiparlo’.

Fonte ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Ue gesucrì, negli altri paesi stanno chiusi e prendono lo stipendio.
    Qua ci chiudono e se ne sbattono i cosiddetti.

    Doveva venire la pandemia per farti lavorare un poco, altrimenti a quest’ora stiv facenn u scem con la provetta della mucca pazza, che ormai non si porta più.
    Pienz a fa u virologo, ndi sant e ktm.

  2. E un anno che non sanno dire altro che chiudere eppure ci hanno chiuso e mi sembra che non si è arrivati a nulla di fatto per loro le chiusure vanno bene prendono il loro bello stipendio e ai poveri cristi se gli va bene ci buttano gli avanzi ormai più tempo passa e più mi convingo che il virus prima o poi lo dobbiamo prendere tutti e solo dio ci può aiutare e vero che Germania Francia e Inghilterra sono chiuse ma stanno avanti su di tutto vaccini aiuti ecc un un’unico pensiero speriamo che c’è la caviamo

  3. Negli altri paesi i governi hanno risarcito tempestivamente coloro che non lavorano.E ‘ facile parlare quando puoi mettere il piatto a tavola e pagare le spese di bollette e mutui.

  4. Ma se non gli sta bene perché non se ne va a vivere all’estero, così lui sta tranquillo e noi ci liberiamo di un deficiente. Per Caramanno, come è bello parlare con i soldi a fine mese. Meriti di perdere il lavoro poi voglio vedere se fai tanto il gradasso. Impara che non tutti hanno il posto al caldo…str…o

  5. Mentre i babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati in Italia, anzi itaGlia si chiudono in casa propria con doppia museruola e PARAVENTO e non pigliano niente , gli altri abitanti dell’unione europea pure se si chiudono sono assistiti, curati e sfamati dallo Stato di appartenenza.
    Io poi non capisco tutte queste “sparate ” di questi super “esperti” : fanno solo terrorismo psicologico, ma non danno mai risultati di persone guarite, cure alternative al Waccino di vita eterna (e ce ne sono), e non spiegano come per esempio i calciatori possono giocare a calcio mentre i ragazzini no, noi non ci possiamo muovere mentre i vip si (leotta ed il fidanzato proprio su questo sito), ecc ecc ecc ecc ecc ecc ecc.
    Ma i babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati come fanno a crederli ancora?

  6. A tutti i prenditori che scrivono incazzandosi con un virologo perché risponde alle domande che gli fanno dico che negli altri paesi non fanno 110 miliardi di euro all’anno di evasione. Con 110 miliardi in cassa sai i lock down che potevi fare invece di fare debiti, che dovranno pagare i nostri figli e nipoti. Cioè, prima avete affossato l’Italia evadendo l’impossibile perché avete aperto una miriade di impresine e impresette grazie a prestiti garantiti dalla casa di papà (magari dipendente pubblico), adesso pretendete di continuare a campare friggendo patatine, facendo caffé, proponendo al cliente il finocchio trifolato di Roccacannuccia o la patata ramata sabbiata e altri prodotti del territorio. In tempo di guerra e carestia il superfluo viene tagliato e se hai costruito 3/4 della tua economia sul superfluo e sull’evasione ti attacchi al tram. Adesso pretendete pure di decidere voi chi campa e chi muore. E ve la prendete con i virologi.

  7. se a questo signore ed a quell’altro signore consulenti del ministro (persa) speranza gli togliessero lo stipendio allora vorrei vedere se parlassero sempre di chiusure e sacrifici!!!!!!!!loro con la pancia piena fanno i grandi,ma la fame non sanno cos’e'(metaforuica)ovvero ” col culo della gente e’ facile fare il gay ma lo facessero col proprio culo allora potrebbero parlare.

  8. Non capisco perché ve la prendete con Crisanti. E’ come avere una brutta malattia e arrabbiarsi con il medico perché l’ha diagnosticata. Mica è colpa sua se non arrivano i ristori.

  9. Naturalmente a Crisanti non gliene frega niente delle famiglie che vivono di turismo, ristorazione o accoglienza e stanno morendo di fame per colpa del governo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.