Sindacati polizia Napoli: “Da rivedere il sistema dei controlli”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Gli scontri avvenuti nel precedente week-end sul lungomare di Napoli, culminati con il ferimento di un ragazzo d 16 anni, l’aggressione agli operatori del 118 nonché all’equipaggio della Polizia di Stato intervenuto, sono l’ennesima dimostrazione che la gestione dei servizi di controllo del territorio in generale e dei servizi anti Covid in particolare, posti in essere in raccordo tra Prefettura e Questura di Napoli, sono risultati improduttivi”.

E’ quanto affermano in una nota congiunta, i segretari provinciali dei sindacati di Polizia maggiormente rappresentativi a Napoli, Annalisa Cimino (Siulp), Francesco Tiani (Siap) ed Ernesto Morandini (Sap).

“Raccogliamo con preoccupazione e condividiamo – continuano i segretari – il grido di aiuto lanciato a Prefetto e Questore dalle associazioni di categoria dei commercianti del lungomare. E’ da mesi ormai che le scriventi organizzazioni sindacali stanno criticando l’attuale sistema per i controlli anti Covid e quanto accaduto sabato, ne è un’ulteriore prova. Non si possono affrontare – continuano i rappresentanti dei lavoratori di polizia – orde di persone con solo due poliziotti a maggior ragione se appiedati, senza idoneo equipaggiamento e senza verbalizzatore”.

Per i sindacati polizia, le pattuglie appiedate, retaggio di un modello di controllo del territorio ormai obsoleto per una città come Napoli, sono servizi che mirano più a fare pubblicità piuttosto che a garantire l’ordine pubblico, la sicurezza dei cittadini e dei commercianti, il rispetto delle leggi e soprattutto la sicurezza degli operatori delle forze dell’ordine. “Per questo, concludono i sindacalisti, è arrivato il momento di discutere seriamente su come sta avvenendo la gestione del controllo del territorio e dell’ordine pubblico da parte della Questura di Napoli”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.