IN-SIDE: le artiste metelliane Di Marino e Panariello raccontano il Covid e il lockdown

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Si chiama IN-SIDE il nuovo progetto artistico nato dalle opere scultoree e pittoriche delle due artiste metelliane Annamaria Panariello e Rosanna Di Marino, realizzate nell’anno 2020 e scaturite dal vissuto del lockdown. Si tratta di una mostra virtuale ambientata nella suggestiva sagrestia del Convento Francescano di Cava de’ Tirreni, visibile da oggi, lunedì 8 marzo 2021, su YouTube e sui canali social di Panariello e Di Marino.

“Scultura e pittura insieme – spiegano le artiste – che raccontano un presente tormentato e sospeso che ancora ci attanaglia con una cromia ridotta e inquietante, ed elaborazioni scultoree integrate con chiodi e fili di rame, espressione di oppressione ed insostenibilità per l’umanità intera, che sconfina nella privazione della libertà del fare, del relazionarsi ad altri, se non anche della sopraffazione fisica e psicologica del COVID ”

Di sicuro un forte impatto emozionale raggiunto dalle due artiste cavesi che hanno voluto anche rivolgere un omaggio a tre grandi protagonisti del mondo dell’arte visiva e letteraria: Caravaggio, Magritte e Dante Alighieri.

Di questo progetto la giornalista e critica d’arte Gabriella Taddeo racconta: “Speculari, simili, simmetriche ma non identiche né identificabili le immagini a due voci che Annamaria Panariello e Rosanna Di Marino rendono visibili con un alternarsi caravaggesco di luci ed ombre che interpretano il presente con tormento e sul momento.  Intrecci, catene, capelli-ragnatela che avviluppano, imprigionano nelle loro spire, negli intricati labirinti che non lasciano intravvedere né la direzione né la via d’uscita.

I volti sono senza espressione di sguardi senza precise identificazioni, sono spenti non sanno verso e come guardare. Rimangono irrigiditi nella dimensione del presente che come la mitica Medusa ha ipnotizzato, raggelato i loro occhi. Il numero prescelto è il nove che reinvia allo stesso numero dei gironi danteschi, lì dove le anime erano appunto avviluppate, imprigionate e a volte senza possibilità di salvezza.

Ma accanto al nove ci sono delle soglie che possono significare chiusura ma anche attraversamento e apertura verso direzioni segrete, insondabili ancora sconosciute quelle verso cui la vita, il fato ci spingono al di là della nostra stessa volontà. Sono porte surreali di reminiscenza magrittiana che vengono attraversate e si aprono verso gli abissi  del futuro. Scultura e pittura si affiancano come due anime migranti unificate da uno stesso sentire, da una stessa sospensione, da uno stesso tempo di chiusura che aspira dal bozzolo a librarsi nel volo finalmente libero di una vita nuova.“

In futuro, la presentazione in loco sarà affiancata anche  da Antonella  Nigro, storica dell’arte.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.