Campania, le mamme No-Dad ora protestano per i parchi cittadini chiusi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
Una pedalata in sella alle biciclette lungo la città per arrivare a occupare simbolicamente la Villa comunale chiusa. Hanno manifestato così oggi circa un centinaio di mamme e papà No Dad di Napoli, con i loro figli, contro l’ordinanza del presidente della Regione, Vincenzo De Luca, con cui dall’11 al 21 marzo è stata disposta la chiusura di piazze, parchi, giardini e ville comunali e del lungomare.

‘Parchi chiusi? E questa sarebbe salute?’: recita uno dei cartelli affissi sulle bici. E ancora: ‘Rinunciare a vivere per non morire? Noi non ci stiamo!’. Adulti e bambini hanno attraversato la città da piazza Del Gesù sono passati per via Toledo, per il Plebiscito dove hanno effettuato un giro largo della piazza a simboleggiare la riappropriazione dello spazio per poi arrivare in piazza Vittoria dove hanno dato vita a un presidio davanti ai cancelli chiusi della Villa comunale sui cui è stato affisso lo striscione ‘Un anno senza scuola’.
“Rivendichiamo l’esigenza di usare questi spazi aperti, di viverli e che le uscite non siano solo motivate da necessità e lavoro – dice Ananda, tra le promotrici del gruppo fb ‘Usciamo dagli schermi’ – I bambini sono chiusi in casa perché la scuola è chiusa. Cosa dobbiamo fare? Farli uscire per venire con noi a fare la spesa? Riteniamo che sia un’esigenza di salute portarli all’aperto, in un parco e non nei luoghi chiusi come i supermercati”. E un gruppetto di bambini per simboleggiare l’occupazione della Villa comunale ha scavalcato i cancelli ed è rimasto all’interno per alcuni minuti. (ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Queste persone si preoccupano più dei parchi chiusi che delle file delle autoambulanze con malati che aspettano 12 ore?
    Ma su quale pianeta vivono?
    Finché la barca va lasciala andare….
    Capiscono che aprire parchi e piazze significa continuare con assembramenti
    e contagi?
    Grazie a loro le scuole hanno aiutato a farci entrare in una terza ondata bella consistente !

  2. Ma veramente non hanno nulla a che pensare queste persone che all’apertura di un parco pubblico?
    Capisco molte di queste non lavorano e non sanno a cosa pensare

  3. Chiudere un parco è quanto di più insensato e cattivo si possa fare per combattere un virus

  4. 4 commenti ignoranti!! L’aria aperta è salute, fisica e mentale!! Non si ammala nessuno al parco o in riva al mare!!! Babbeoti!!!

  5. A leggere certi commenti talmente idioti, mi mancano quelli di Runner!
    Le scuole non sono il vero problema dei contagi. Il virus più difficile da battere è la vostra ignoranza. Poveri ragazzi…

  6. Io sono mamma e i figl l’aggio fatti per l’assegno ri 3 figli e no pi ten in nel casa! Stiamo pazziando?

  7. appurato , a distanza di un anno , che le scuole sono luoghi di forte contagio, perchè non si pensa piuttosto, da parte di amministrazioni locali, di creare una specie di didattica all’aperto, durante le belle giornate che verranno?
    Non sarebbe semplice da organizzare, nè tantomeno un insegnamento vero e proprio, ma appurato che di semplice nei mesi a venire, non ci sarà un bel niente…qualcosa del genere si potrebbe considerare…
    piuttosto che continuare ancora questa querelle scuole aperte e chiuse…
    I bambini non possono di certo ancora restare chiusi in quattro mura davanti a un pc, nè si può tornare in classe visti i precedenti, ma se ci sono dei fondi, una qualsiasi attività educativa, all’aperto, monitorata, si potrebbe considerare…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.